HISTORIA MILITARIS ROMAE    

INSCRIPTIONES VARIA

Molte iscrizioni riportanti nomi di soldati o di reparti si trovano su oggetti di svariata tipologia, alcune delle quali ad indicare l'appartenenza di un determinato oggetto, altre come ringraziamenti o dediche. Questa pratica la si ritrova anche su armi e attrezzature belliche.

Parte di un disco decorativo per la bardatura del cavallo, riportante la scritta a puntinatura PLINIO PRAEF(ECTO) EQ(UITUM), riferita a Cnaeus Plinius Secundus (o Plinio il Vecchio), autore della Historia Naturalis, morto durante l’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. mentre era al comando della flotta di Miseno. Il celebre studioso era stato prefetto di cavalleria in Germania sotto gli imperatori Claudio e Nerone, periodo a cui si riferisce il presente oggetto, appartenuto ad un soldato ai suoi ordini. Proveniente dai Castra Vetera (Xanten-Germania).
inscriptiones varia11s
inscriptiones varia12s
(© The Trustees of The British Museum)

Dischetto di bronzo segnalante una proprietà di Censorinus della centuria di Atti (7 ATTI CENSORINI).
inscriptiones varia01s
(Cortesia Limesmuseum Aalen - Aalen-D)

Plachetta di bronzo segnalante una proprietà della turma di Paterclus
(T PATERCLI/ANA).
inscriptiones varia02s
(Cortesia Limesmuseum Aalen - Aalen-D)

Particolare di placca di bronzo con la scritta Turma Crispi Nigri 
(proprietà di Niger della turma di Crispus); dal forte romano di Trimontium
(Newstead-Scozia), e databile tra l'80 e il 180 d.C.
inscriptiones varia17s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh-GB)

Targhetta di bronzo con la dicitura >L BILIENI M(es)SORIS, ad indicare un oggetto
di proprietà della centuria di Lucius Bilienius Messor;
campo militare di Vindonissa (Brugg-Svizzera).
inscriptiones varia18s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Placchetta in osso riportante la scritta T TORI, ad indicare una proprietà 
della Turma Tori o una proprietà di Titus Torius.
inscriptiones varia19s
(Cortesia Westfälisches Römermuseum - Haltern-D)

Tabula ansata di bronzo riportante la scritta OPTIME MAXIME CON(SERVA),
probabile formula beneaugurante militare; II (?)-III secolo d.C.
inscriptiones varia20s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Targhetta di bronzo forse da equipaggiamento, appartenuta ad un 
soldato o ad un reparto della Legio XIX.
inscriptiones varia03s
(Cortesia Museum für Ur-und Frühgeschichte - Freiburg im Breisgau-D)

Due placche di bronzo, forse per personalizzare parte dell'equipaggiamento del reparto, riportanti la prima (lunghezza cm 5,5) la scritta ">CAPITONI VALIRIS ARTIMAS" (centuria di Capitonus Valiris Artimas), e la seconda (lunghezza cm 2,7) la scritta "COH I T > CLA"
(della coorte I della centuria di Cla). Databili al II-III secolo d.C.
inscriptiones varia22s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Tre interessanti placche in osso che verosimilmente avevano la funzione di indicare le
proprietà dei soldati.
Per la loro conformazione leggermente curva e per le dimensioni, potrebbero anche sembrare destinati ad essere applicati sul polso, forse come una sorta di piastrina di riconoscimento.
Placchetta in osso (misura cm 2,1x3,8) riportante la scritta incisa LVNIEX.
inscriptiones varia04s
(Collezione privata)

Placchetta in osso (misura cm 6,4x3,5) riportante la scritta incisa
TVNIO VENTONIO LIVIO III MILITI LEG VI.
inscriptiones varia05s
(Collezione privata)

Placchetta in osso (misura cm 3,9x2,1) riportante la scritta incisa (di difficile lettura) 
E(LI?)O VATINIO I(X?).
inscriptiones varia06s
(Collezione privata)

Disco di bronzo ricoperto in argento (cm 6,3) riportante la scritta
C(AIUS) AQUILLI PROCULI LEG(IONIS) VIII AUG(USTAE),
indicante una proprietà del suddetto soldato.
inscriptiones varia07s
(Cortesia Museum Het Valkhof - Nijmegen-NL)

Piccolo piedistallo con iscrizione, appartenuto a Caius Licinius Crescens della Legio XI Claudia.
inscriptiones varia13s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Frammento di terracotta con l’iscrizione NVMMI P, riferita ad una Centuria di Numa P...
inscriptiones varia14s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Coppa in terracotta con la scritta CONTVBERNI incisa sul fondo.
inscriptiones varia15s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Frammento di ceramica in “terra sigillata” con l’iscrizione graffita LEG XIX.
inscriptiones varia16s
(Cortesia www.romancoins.info)

Cilindro chiuso sul fondo, riportante la scritta, di difficile interpretazione, 
XIARIVM EX SAC IATVM LEG III.
Riferita a una Legio III e databile al II-III secolo d.C.;
altezza cm 7,5, diametro cm 12,5, spessore cm 2,5/3.
inscriptiones varia21asinscriptiones varia21bs
inscriptiones varia21cs

(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Piatto in argento (peso 654,9 gr) databile al I secolo d.C. con l’inscrizione VEX(ILLATIO) L(EGIONIS) I AD(IUTRICIS) AEMILIANO C(URAM) AG(ENTI) IN GAL(LIA) VEST(IARIO) BENE MERENTI D(OMUM) D(EDIT), traducibile con: "la vexillatio della legio I Adiutrix, diede in dono [questo piatto] a Emiliano mercante di stoffe (o sarto) in Gallia [perché lo ha meritato] per essersi preso cura [di loro]".
Trattasi di un regalo fatto dai soldati per riconoscenza verso questo fornitore dell’esercito; il piatto venne succesivamente tagliato per essere usato come moneta di scambio.
inscriptiones varia08sinscriptiones varia09s
(Cortesia Staatliche Antikensammlungen München-D)

Piccola coppa in bronzo (diametro cm 9), probabilmente un oggetto offerto come ricordo, databile al II secolo d.C. La parte inferiore è decorata a smalti colorati, mentre la parte superiore riporta i nomi di cinque castrum posizionati lungo il Vallo di Adriano in Britannia: MAIS (Bowness-on-Solway), ABALLAVA (Burgh-by-Sands), VXELODUM (Stanwix), CAMBOGLANS (Castlesteads), BANNA (Birdoswald).
inscriptiones varia10s
(Cortesia Tullie House Museum & Art Gallery - Carlisle-GB)


Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.