HISTORIA MILITARIS ROMAE    

STELAE FUNEBRES ET MONUMENTI

Questa interessantissima lapide bronzea, rinvenuta nel 1811 a Zuglio (UD) è un bell’esempio di carriera militare e poi civile di un cittadino romano.

C(aio) Baebio P(ubli) f(ilio) Cla(udia) / Attico / Iluir(o) [i(ure) d(icundo)], primopil(o) / leg(ionis) V Macedonic(ae), praef(ecto) / c[iu]itatium Moesiae et / Treballia [e, pra]ef(ecto) [ci]uitat(ium) / in Alpibus Maritumis t[r](ibuno) mil(itum) coh(ortis) / VIII pr(aetoriae), primopil(o) iter(um), procurator(i) / Ti(beri) Claud(i) Caesaris Aug(usti) Germanici / in Norico, / ciuitas / Saeuatum et Laiancorum
(A Caio Baebio Attico, figlio di Publio, iscritto nella tribù Claudia, duoviro iurisdicente, primopilo della legio V Macedonica, prefetto delle popolazioni della Mesia e della Treballia, prefetto delle popolazioni delle Alpi Marittime, tribuno militare della VIII coorte pretoria, primipilo per la seconda volta, procuratore dell’imperatore Tiberius Claudius Caesar Augustus Germanicus [=Claudio] nel Norico, le popolazioni del Saevates e dei Laianci dedicarono).
inscriptiones stela01s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.