HISTORIA MILITARIS ROMAE    

LORICA SQUAMATA (I-V sec. d.C.)

Corazza di probabile provenienza orientale, la lorica squamata era costruita da piccole lamelle di bronzo o ferro unite tra loro da fili di metallo (tramite i fori posti a metà delle lamelle) affiancate in file orizzontali, che a loro volta venivano sovrapposte verticalmente a formare la corazza vera e propria; le file così ottenute erano spesso cucite su supporti di stoffa o pelle, tramite i fori situati nella parte superiore delle lamelle stesse. La forma e la misura delle lamelle, che a volte venivano stagnate o dorate, variavano sensibilmente nelle varie realizzazioni, ma generalmente si aggirano sui 2-4 cm di altezza. La parte terminale delle lamelle poteva essere tondeggiante, a punta o dritta con gli angoli arrotondati.

L'uso di questo tipo di corazza sembra (dalle evidenze lapidee) fosse inizialmente ad appannaggio di figure di un certo rilievo (aquiliferi, signiferi, centurioni), per poi estendersi intorno al III secolo d.C. anche ai soldati semplici e alla cavalleria. E' probabile che questa protezione fosse anche quella utilizzata usualmente dalla cavalleria pesante catafratta. Alcune varianti di questa corazza prevedevano l'apposizione delle squame sugli anelli della lorica hamata (definita dal Bishop lorica plumata).

Busto dell'imperatore Aulo Vitellio in lorica squamata.
loricae squamata01s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers – Munich-D)

Particolare del monumento funebre di Lucius Sertorius Firmus di Verona, aquilifero della Legio XI Claudia Pia Fidelis, in lorica squamata.
loricae squamata02s
(Civico Museo Lapidario Maffeiano - Verona-IT. - Cortesia www.romanarmy.com)

Statuetta di bronzo (II secolo d.C.) raffigurante un soldato abbigliato con la paenula,
al di sotto della quale si intravede una lorica squamata.
loricae squamata35s
(Cortesia Museo Civico Archeologico Bologna-IT)

Soldati in lorica squamata; particolare di mosaico databile al IV secolo d.C. da Villa del Casale, Piazza Armerina – Enna.
loricae squamata03s
(Cortesia Parco archeologico della Villa romana del Casale-Piazza Armerina-IT)

Esemplare di lorica squamata di bronzo.
loricae squamata04s
(Landesmuseum - Mainz-D. - Cortesia www. romanhideout.com)

loricae squamata05s
(Landesmuseum - Mainz-D. - Cortesia Silvano Mattesini)

Esemplare di lorica squamata, arrotolata su se stessa.
loricae squamata06s
(Cortesia Römisches Museum Augsburg-D)

Numeroso gruppo di squame di bronzo dal forte romano di Trimontium (Newstead-Scozia);
databile all'80-180 d.C.
loricae squamata33s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh–GB)

Lamelle di lorica squamata rimontate su pelle; misurano dai cm 2,5 ai 2,8 di altezza. 
Nella foto successiva, le medesime nel nuovo allestimento museale.loricae squamata07sloricae squamata08s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Altri esemplari di lamelle; notare il disegno ricostruttivo.
loricae squamata09s
(Tullie House Museum & Art Gallery - Carlisle-GB. Per gentile concessione www. romanhideout.com)

Lamelle di una lorica squamata provenienti da Ulpia Traiana Sarmizegetusa - Dacia (Hunedoara-Romania), databili al II secolo d.C.; notare la parte terminale dritta della maggior parte degli esemplari.
loricae squamata10s
(Muzeul Civilizatiei Dacice si Romane – Deva-RO - Dal volume "Traiano-Ai confini dell'Impero"-Casa Editrice Electa)

Lamelle in cui è ben evidenziato l'aggancio delle lamelle della fila superiore con quella
inferiore, 
non sempre presente in tutti gli esemplari.
loricae squamata11s
(Cortesia Limesmuseum Aalen - Aalen-D)

Nelle due foto successive, alcune lamelle di lorica squamata provenienti da Bad Deutsch-Altenburg (Carnuntum) in Austria, databili al II secolo d.C.: i reperti della prima foto misurano dai 4 ai 5 centimetri circa di altezza, le seconde sono molto più piccole, circa cm 1,2-1,5 ad indicare una chiara molteplicità di tipologie di questa corazza.
loricae squamata12sloricae squamata13s
(Cortesia Römisch-Germanisches Zentralmuseum - Mainz-D)

Scaglie di lorica squamata di bronzo, databili al I-II secolo d.C.; misura di ogni
elemento cm 1,2 x 2,4.
loricae squamata36s

(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Varie tipologie di squame databili al II-III secolo d.C.;
misure da cm 1,7 a 4,4.
loricae squamata37s

(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Tre file di squame di bronzo; nel loro sviluppo orizzontale 
misurano rispettivamente cm 7 - 4,6 - 4,9.
loricae squamata14s
(Cortesia Archäologisches Museum Carnuntinum - Bad Deutsch-Altenburg-A)

Molto simili alle precedenti, queste squame rinvenute in Gran Bretagna e rimontate su stoffa 
per evidenziare l'uso dei fori delle singole squame.
loricae squamata15s
(Cortesia Arbeia Roman Fort & Museum - South Shields-GB)

Altri esemplari praticamente identici alle foto precedenti.
loricae squamata16s
(Cortesia Corbridge Roman Fort Museum-GB)

Serie di rari esemplari di squame figurate con testa di Marte o Minerva: 
spessore della singola squama, mm 0,25, larghezza mm 8, lunghezza mm 10.
loricae squamata17sloricae squamata18s
(Collezione privata)

Stessa tipologia dei precedenti reperti per questa serie di squame databile al 60 d.C.
Ogni squana misura cn 8x10.
loricae squamata25sloricae squamata26s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers – Munich-D)

Due parti di lorica squamata in ferro misuranti nella loro interezza, il primo cm19 x 19, 
il secondo cm 14,5 x 15.
loricae squamata19sloricae squamata20s
(Cortesia Archäologisches Museum Carnuntinum - Bad Deutsch-Altenburg-A)

Lamelle di bronzo, alcune delle quali stagnate o argentate.
loricae squamata21s
(Cortesia Musée de l'Hospice du Grand-Saint-Bernard-CH)

Foto fronte e retro di esemplari di lamelle provenienti dai Balcani: i reperti misurano cm 2,4 di altezza e 1,4 di larghezza, e recano ancora tracce dell'argentatura.loricae squamata22sloricae squamata23s
(Cortesia www.roman-artifacts.com)

Squame provenienti dagli scavi della cittadina di Dura Europos (Tal al Hariri-Siria).
Misura di ogni reperto cm 4x11,5.
loricae squamata27s
(Cortesia e Copyright © - The Yale University Art Gallery-U.S.A.)

Reperti da Dura Europos (Tal al Hariri-Siria); ogni squama misura cm 3,7 di altezza.
loricae squamata28s
(Cortesia e Copyright © - The Yale University Art Gallery-U.S.A.)

Parte di una lorica squamata le cui lamelle sono cucite su stoffa; presenti anche residui di pelle.
Dagli scavi di Dura Europos (Tal al Hariri-Siria).
loricae squamata29s
(Cortesia e Copyright © - The Yale University Art Gallery-U.S.A.)

Altri reperti di squame da Dura Europos (Tal al Hariri-Siria) montati su stoffa; misura
di ogni reperto cm 2,55x3,70.
loricae squamata30s
(Cortesia e Copyright © - The Yale University Art Gallery-U.S.A.)

Lamelle di bronzo molto strette e lunghe per questi due gruppi provenienti dalla medesima corazza.
loricae squamata31sloricae squamata32s(Cortesia Aquincum Museum - Budapest-H)

Raro esemplare di lorica squamata di cuoio. 
Da Dura Europos (Tal al Hariri-Siria); misura del reperto cm 78,2 x 57,5.loricae squamata34s
(Cortesia e Copyright © - The Yale University Art Gallery-U.S.A.)

Curioso rilievo lapideo raffigurante una lorica squamata con rinforzi sulle spalle che ricordano i segmenti di una lorica segmentata; notare sulla destra una manica che parrebbe anch'essa formata con le medesime scaglie della lorica
Dal Duomo di Civita Castellana – Viterbo.
loricae squamata24s
(Cortesia Alessandro Brambilla)


Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.