HISTORIA MILITARIS ROMAE    

CALIGAE

Calzare tipico dei militare romano era la caliga, una bassa calzatura simile ad un moderno sandalo, dotata di numerosi cinghini che fasciavano il piede rendendola comoda, ma allo stesso tempo robusta e adatta a lunghi spostamenti, grazie anche a una spessa suola dove erano applicati numerosi chiodini (clavi caligares) che garantivano aderenza al terreno.
Numerosi, in questo caso, i reperti giunti fino a noi, provenienti da tutto il mondo romano, a dimostrazione, nello specifico, dell'uniformità di equipaggiamento.

Particolare del grande frontone fittile di Talamonaccio - Orbetello (Grosseto), databile al 150 a.C. circa, che raffigura il mito dei "Sette contro Tebe", e che è da mettere (in questo caso) in relazione alla battaglia di Talamone del 225 a.C.; il particolare illustrato raffigura una calzatura chiodata.
vestitvs caligae23s

Caligae del grande rilievo lapideo detto "della Cancelleria" che raffigura
dei soldati della guardia pretoriana; I secolo d.C.
vestitvs caligae19s
(Foto©Governatorato SCV – Direzione dei Musei. Tutti i diritti riservati)

Altra tipologia di caliga dai rilievi della Colonna Traiana.
vestitvs caligae21s
(Cortesia Museo della Civiltà Romana - Roma)


Frammento di statua bronzea raffigurante un piede calzato da una elaborata caliga, in uso ad un militare di cavalleria, per l'evidente presenza di uno sperone.
vestitvs caligae20s
(Cortesia e Copyright Museo Civico Archeologico Bologna-IT)

Di seguito vari reperti di caligae.
vestitvs caligae01s
vestitvs caligae02s
(Cortesia Archäologische Staatssammlung München - München-D)

Caliga
dal forte romano di Trimontium (Newstead-Scozia), e databile tra l'80 e il 100 d.C.
vestitvs caligae22s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh-GB)

Due suole lunghhe rispettivamente 18 e 19 cm; il secondo reperto, presenta un rinforzo sul tallone.
vestitvs caligae03s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

vestitvs caligae04s
(Cortesia Museum der Stadt - Worms-D)

Reperti dal campo militare di Vindonissa (Brugg-Svizzera).
vestitvs caligae05s
vestitvs caligae06s
vestitvs caligae08s

Nei successivi due esemplari, notare i chiodi nella parte anteriore, posizionati a cerchio.
vestitvs caligae07s
vestitvs caligae09s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Reperto i cui chiodi nella parte anteriore, sono posizionati a disegnare una svastica.
vestitvs caligae10s
(Cortesia Aquincum Museum - Budapest-H)

Un assortimento decisamente esaustivo delle tipologie di caligae e di altre calzature;
da Aalen (Germania), base di un reparto di cavalleria.

vestitvs caligae11s
(Cortesia Limesmuseum Aalen - Aalen-D)

Chiodi per caligae rinvenuti nella località di Gradišče-Cerknem (Slovenia) e riferibili
alla campagna di Ottaviano del 35 a.C. in quella che diventerà la provincia della Pannonia.
vestitvs caligae24s
(Cortesia Narodni Muzej Slovenije - Ljubljana-SLO)

Vari esemplari di chiodi (clavi caligares) per calzature.
vestitvs caligae12svestitvs caligae13s
vestitvs caligae14s
(Cortesia LWL Römermuseum - Haltern-D)

vestitvs caligae16s
(Cortesia Landesmuseum Württemberg - Stuttgart-D)

Chiodi per caliga rinvenuti a Kalkriese (Germania), luogo della battaglia di Teutoburgo del 9 d.C.
vestitvs caligae15s
vestitvs caligae17s
(Cortesia Museum und Park Kalkriese - Kalkriese-Bramsche-D)

Mattone con impronte di chiodi di caliga.
vestitvs caligae18s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)


Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.