HISTORIA MILITARIS ROMAE    

COHORTES C - F

C...? S...? "C(aio) Albiccio Proclo / mil(iti) c[oh]o[r(tis)] C[3]S / ord(ine) Iul(i) C[3] Cn(aeus) / Fronto [3 coh(ortis) e]iusd(em) / her(es) ex test(amento)” (CIL V, 07981)
V Callaecorum (Gallaecorum) A Brigetio in Pannonia, aggregata alla Legio I Adiutrix, fine del I secolo d.C.. In Pannonia (Crumerum) nel II secolo. (questa coorte e la V Callaecorum et Lucensium, sono probabilmente la stessa unità).
III Callaecorum et Bracaraugustanorum Questa coorte è il risultato della fusione con elementi provenienti da una coorte Bracaraugustana. In Syria Palaestina sotto il regno di Antonino Pio.
IV Callaecorum et Bracaraugustanorum Questa coorte è il risultato della fusione con elementi provenienti da una coorte Bracaraugustana. In Syria Palaestina sotto i regni di Domiziano e Antonino Pio.
IV Callaecorum et Lucensium Questa coorte è il risultato della fusione con elementi provenienti da una coorte Lucense. Combatte forse la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante i regni di Domiziano (88) e Antonino Pio (154).
V Callaecorum et Luc(i)ensium Antoninianaa

Civium Romanorum

Questa coorte è il risultato della fusione con elementi provenienti da una coorte Lucense. In Illyricum sotto il regno di Nerone (60). In Pannonia sotto il regno di Domiziano (84). In Pannonia Superior sotto i regni di Traiano, Adriano, Antonino Pio e Marco Aurelio. Prefetti: Titus Flavius Modestus sotto Antonino Pio;

a sotto Caracalla o Eliogabalo.

 ? Callaecorum et Lucensium Gallorum Questa unità è il risultato della fusione di tre coorti.

I Campanorum (Campana) voluntariorum

Civium Romanorum

In Delmatia nel periodo70-86 d.C. circa, aggregata alla Legio IV Flavia che segue in Moesia Superior nel 86 d.C. In Pannonia Inferior (Acumincum, 110) all’inizio del II secolo. In Pannonia Inferior (Sirmium / Taurunum)) sotto il regno di Antonino Pio (160). In Pannonia Inferior (Acumincum) nel III secolo. E’ attestato il comando di un prefetto: Lucius Domitius Severus; (AE 1966, 0124)
I Campestris voluntariorum
Civium Romanorum
In Britannia. In Pannonia Inferior sotto il regno di Antonino Pio.
III Campestris (Campestr(i)um) milliaria equitata
Civium Romanorum

In Moesia Superior (103-107) e in Dacia (110) sotto il regno di Traiano. In Moesia Superior (160) sotto il regno di Antonino Pio. In Dacia Inferior a metà del II secolo, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Superior durante l‘impero di Marco Aurelio e Commodo. Tribuni: Titus Scruius Vitalis; Avonius Saturninus sotto Marco Aurelio;

“D(is) M(anibus) / Aurelio Ta/rae vet(erano) coh(ortis) / III Campestr(is) / vexillar(io) vix(it) / an(nos) LX Ulpia / Marcia co/niugi b(ene) m(erenti) [p(osuit)] / [“ (ILJug-02, 0461)

VII Campestris In Syria.
I(?) Canathenorum Sagittaria milliaria equitata In Pannonia? Moesia?
D...? Canathenorum et Trachonitaorum equitata In oriente, inizio del III secolo. “Dis Patri(i)s Ma/napho et Thean/drio pro sal(ute) dd[[d(ominorum)]] nn[[n(ostrorum)]] / Cl(audius) Victorinus / eq(ues) coh(ortis) D Can(athenorum) e(t) Trac(honitaorum) / et Cl(audius) Maximus fil(ius) / dom(o) Can(atha) / v(otum) s(olverunt) l(ibentes) l(aeti)” (CIL III, 03668)

I Canninefatum (Cannanefatium) (Cannefatum)

Civium Romanorum?

Probabilmente l’unità è in Germania nel 70 d.C., e partecipa alla rivolta di Giulio Civile. In Dacia Porolissensis durante il regno di Antonino Pio, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio, aggregata alla Legio V Macedonica.
I Cantabrorum quingenaria In Pannonia Inferior ad Acumincum nel I secolo (70). In Moesia sotto il regno di Vespasiano (78). Prefetti: Marcus Clodius;
II Cantabrorum In Iudaea (70-86 d.C.) aggregata alla Legio X Fretensis, con essa conquista la fortezza di Machaerus (72) e partecipa all’assedio di Masada (73).
X Carthaginensis A Cartha in Palestina nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente
Caratensis In Pannonia Prima nel IV e V secolo.
Carietum et Veniaesum quingenaria(?) Unità originata dalla fusione di due coorti. “C(aio) Mefio C(ai) f(ilio) / Cla(udia) Saxoni / primo pilo praef(ecto) / coh(ortis) praef(ecto) fabr(um) / pontific(i) quinquen(nali) / coh(ors) Carietum et / Veniaesum”
(CIL V, 04373)
Castulonensium In Hispania. E’ comandata da un prefetto.
I Catim....? “D(is) M(anibus) / C(aio) Iulio Cassio / eq(uiti) coh(ortis) VI pr(aetoriae) / qui vixit ann(os) / XXXII milit(avit) ann(os) / Xiii Aur(elius) Aticin/nus coh(ortis) I CATIM / [he]res fac(iendum) cur(avit)” (CIL III, 06046)
Celtibera A Brigantia e Iuliobriga in Hispania Callaecia nel IV e V secolo.

I Celtiberorum quingenaria

Civium Romanorum

In Hispania Citerior nel 79 d.C. circa aggregata alla Legio VII Gemina. In Mauretania Tingitana sotto il regno di Traiano (109-117). E’ attestata la presenza in Britannia sotto il regno di Traiano (105), sotto l’impero di Adriano (122), sotto l’impero di Antonino Pio (146) e sotto il regno di Commodo. Prefetti: Caius Antonius Aquilus Novaugustanus in Hispania Citerior; Caius Iulius Speratianus;
III Celtiberorum In Hispania Tarraconensis.
I Celtiberorum Baetica equitata In Hispania Tarraconensis. (CIL V, 05127)
XI Chamavorum A Peamu in Tebaide, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Chalcidenorum quingenaria (Chalcedonensis) a In Moesia Inferior sotto il regno di Adriano. In Hispania? nel III secolo? Probabilmente in Syria. Prefetti: Caius Venaecius Voconianus.

a (CIL II, 02103)

I Chalcidenorum Sagittaria milliaria equitata Reclutata come quingenaria in Syria d’ove è stanziata nel I secolo. E’ trasferita in Numidia da Vespasiano, in questo momento è milliaria. In Numidia sotto Traiano (98-117). A Gemellae in Numidia nel 126 d.C., aggregata alla Legio III Augusta. In Numidia (Bir Umm Ali) nel 164 circa. Prefetti da quingenaria: Caius Suetonius Ianuarius in Numidia; Titus Staberius in Africa; (questa coorte e la I Flavia Chalcidenorum sagittaria non sono la stessa unità) 
II Chalcidenorum Sagittaria In Moesia Inferior sotto i regni di Traiano, Adriano e Antonino Pio.
III Chalcidenorum ?
IV Chalcidenorum In Mauretania Caesariensis a Tatilti sul limes Severiano durante il regno di Settimio Severo o Caracalla.
V Chalcidenorum equitata In Syria.
II Chyrrestarum (Cyrrhestarum / Chyrresticorum / Crestarum) In Dalmatia? Pannonia? Moesia? (AE 1961, 0303 / ILJug-02, 0842, 0889)
I Cilicum Sagittaria milliaria equitata Philippianaa        In Moesia Superior sotto i regni di Vespasiano (78), Domiziano (93) e Traiano (100). In Moesia Inferior sotto il regno di Adriano (134). In Moesia Inferior sotto i regni di Traiano e Antonino Pio (157). Probabilmente in Moesia Inferior anche nel III secolo. E’ attestata in Crimea. Un aneddoto curioso riguarda il tribuno di questa unità - Tiberius Claudius Ulpianus - che nel 147 comandò vexillationes delle Legiones I Italica e XI Claudia per catturare orsi e bisonti destinati alle venationes nel Colosseo, e trasportandoli via fiume con le navi della Classis Flavia Moesica. Marcus Sentius Proculus, probabilmente in Moesia Inferior, comanda da Prefetto una Vexillatio composta dalla coorte e dalla VII Breucorum. Tribuni: Capitonius Priscus; Anternius Antoninus; Prefetto(?):Publius Seppienus Aelianus nel 78. (AE 1926, 0150)

a sotto Filippo, 244-249.

II Cilicum ?
III Cilicum In Aegyptus.
I Cispadanensium (Cispadensium / Cisipadensium) Maximinianaa      In Moesia all’inizio del I secolo d.C. In Siria (dal 56/57 d.C.). E’ aggregata alla Legio IV Scythica che segue nella spedizione Partica di Cesennio Peto e Corbulone (58-62). In Moesia (75) durante l’impero di Vespasiano, aggregata alla Legio V Macedonica. In Moesia Superior sotto i regni di Domiziano (93) e Traiano (100). In Moesia nel III secolo. Prefetti: Lucius Cilnius Secundus sotto Domiziano;

a sotto Massimino.

II Cirtensium In Mauretania Caesariensis.
? Civium Romanorum Italica “...[T(iti) Vo]lumni Varro[nis] / [II]vir(i) quaest(oris) III / [p]ontif(icis) praef(ecti) coh(ortis) / [1 c(ivium?) R(omanorum?)] Italic(ae)...” . Forse è la I Italica milliaria Voluntariorum Civium Romanorum. E’ anomalo il comando di un prefetto. (AE 1941, 0142)
I Civium Romanorum Ingenuorum milliaria? equitata Pia Fidelis? Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C. con cittadini Romani (differentemente dalle Voluntariorum formate da elementi d’origine servile), Cassio Dio colloca la formazione di queste unità nel 7 d.C. I soldati di queste coorti godevano della stessa considerazione dei legionari. (RWMAIKH ISTORIA, LV, 31). In Pannonia sotto il regno di Vespasiano. In Pannonia e in Germania sotto il regno di Domiziano. In Germania Superior (Seligenstadt) sotto i regni di Traiano e Adriano (134). In Raetia intorno al 170 d.C. aggregata alla Legio III Italica.
II Civium Romanorum Ingenuorum equitata Pia Fidelis Domitianaa Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C. In Gallia Cisalpina. In Germania sotto i regni di Vespasiano e Domiziano. A Carvium in Germania Inferior nel III secolo d.C. E’ attestato il comando di due Prefetti: Tiberius Claudius Candidus sotto i Severi e Marcus Valerius Chalcidicus; (CIL II, 04114 / CIL V, 0522 / AE 1939, 0129). a sotto Domiziano.
III Civium Romanorum Ingenuorum Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C.
IV Civium Romanorum Ingenuorum Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C. In Hispania Citerior? In Germania intorno al 40 d.C. aggregata alla Legio IV Macedonica.
V Civium Romanorum Ingenuorum Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C.
VI Civium Romanorum Ingenuorum milliaria Costituita da Augusto tra il 6 e il 9 d.C. con cittadini Romani. In Germania Inferior. Tribuni: Tiberius Claudius Subatianus Proculus sotto i Severi?; (CIL XIII, 08314)
I Cypria ? (G. L. Cheesman, The auxilia of the Roman Imperial Army, 1914)
II Cypria ? (G. L. Cheesman, The auxilia of the Roman Imperial Army, 1914)
III Cypria ? (G. L. Cheesman, The auxilia of the Roman Imperial Army, 1914)
IV Cypria Civium Romanorum Probabilmente combatte la guerra dacica di Traiano. In Moesia Superior (107) e in Dacia a Bumbesti (110) sotto il regno di Traiano, a guardia delle miniere aurifere. In seguito è attestata a Pantipakaion (Kerch) in Crimea.
I Classica Ingenuorum

Quingenaria Pia Fidelis Domitianaa

Costituita da Augusto con soldati di marina naturalizzati nel 28 a.C. dopo la campagna d’Aquitania. In Raetia. In Germania Inferior sotto i regni di Vespasiano e Domiziano. In Germania Inferior (Vleuten-De Meern) tra l’89 e il 96 d.C. In Germania Inferior sotto Antonino Pio (?). Sulla stele funeraria di un suo miles, Lucius Valerius Verecundo, sono raffigurati un toro e due leoni, forse emblemi dell’unità. Prefetto Semestris: Quinto Livio Velenio. Prefetti: Claudius Paternus Clementianus;

a sotto Domiziano.

II Classica sagittaria Costituita da Augusto con soldati di marina naturalizzati nel 28 a.C. dopo la campagna d’Aquitania. Combatte forse la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante il regno di Domiziano. In Syria sotto il regno di Antonino Pio.
Claudia miliarense In Britannia? sotto i Flavi. “[Au]rel(ius) Moca militavit in / [cohorte] Claud(ia) miliarense an(nis) [VIII] / [f]ac[t]us b(ene)f(iciarius) trib(uni) anni(s) I[II] / inde translatus in / l(egionem) Au(gustam?) factus signifer an(nis) / XII natus in Dardan(ia) / vico Zatidis dedit nom/en militi(a)e annor(um) XXIII / vixit an(n)is LV...”
(CIL V, 00898)
I Claudia quingenaria equitata In Moesia Inferior (Capidava) sotto il regno di Antonino Pio. In Cappadocia. Prefetti: Titus Iulius Saturninus sotto Antonino Pio; A Sebastopolis in Armenia, IV-V secolo. Esercito d’Oriente (AE 1934, 0107)
Claudia Sugambrorum (Sygambrum) quingenaria equitata veterana In Moesia Inferior sotto il regno di Adriano. In Moesia Inferior e in Syria (157) sotto il regno di Antonino Pio. Prefetti: Marcus Acilius Alexander e Marcus Iulius Pisonianus sotto Adriano; (questa unità e la I Sugambrorum veterana sono probabilmente la stessa unità).
III Collecta Regno di Valeriano 253-260. Il termine “collecta” indica una vasta riunione di persone raccolte in preghiera o più semplicemente colletta, raccolta. Forse si tratta di una coorte formata con dei Numeri Collati per qualche missione o compito apposito.“Felic(iter) /Imp(eratori) C(aio) P(ublio) Licin(io) / Valeriano P(io) F(elici) / Inv(icto) Aug(usto) p(ontifici) m(aximi) / trib(unicia) pot(estate) p(atri) p(atriae) /con(suli) II procon(suli) / coh(ors) III Collect(a) / devota numini / maiest(atis) eius / dedicante Ael(io) / Maximo trib(uno)” (AE 1957, 0340)
I Commagenorum In Moesia Inferior(?) nel I secolo. In Noricum sotto il regno di Adriano. (CIL XVI 00174 / AE 1950, 0072e / CIL III, 06267)
II Commagenorum quingenaria equitata In Aegyptus nel 143 d.C., aggregata alla Legio II Traiana. In Mauretania (Thuburbo?) sotto Marco Aurelio e Commodo; Prefetti: Publius Ampius Rufinus; Caius Vettius Sabinianus Iulius Hospes sotto Commodo;
(ILAfr 00281)
III Commagenorum In Dacia.
IV Commagenorum Non ci sono testimonianze epigrafiche per quest’unità.
V Commagenorum Non ci sono testimonianze epigrafiche per quest’unità.
VI Commagenorum Sagittaria quingenaria equitata In Mauretania? In Numidia sotto il regno di Adriano, aggregata alla Legio III Augusta. Partecipa alle esercitazioni di Lambaesis al cospetto di Adriano nel luglio del 128, insieme all’Ala I Pannoniorum. A Mesarfelta (Numidia) sotto il regno di Commodo. A Lambaesis (Numidia) sotto il regno di Settimio Severo. Prefetti: Caius Aelius Iulianus nel III secolo?; “...difficile est cohortales equites etiam per se placere difficilius post ala/rem exercitationem non displicere alia spatia campi alius iacu/lantium numerus frequens dextrator Cantabricus densus / equorum forma armorum cultus pro stipendi modo verum / vos fastidium calore vitastis strenue faciendo quae fieri debe/bant addidistis ut et lapides fundis mitteretis et missilibus con/fligeretis saluistis ubique expedite Catullini leg(ati) mei c(larissimi) v(iri) / [insignis cura] apparet quod tales vos sub i[ll]o V[ // ].." (CIL VIII, 02532)
II (…?)a concordia Severianab quingenaria?

“Imp(eratori) Caes(ari) M(arco) / Aurel(io) Antonino / Severi Aug(usti) n(ostri) filii(!) trib(unicia) pot[(estate) 3] / co(n)s(uli) III proc(onsuli) / coh(ors) II conco[r]/dia Severiana p(osuit?)”

 a (ILJug-03, 1268) b Sotto Caracalla (AE 1934, 0212)

I Cornoviorum A Pons Aelius sul vallo Adrianeo in Britannia nel IV-V secolo. Questa è l’unica coorte britannica di stanza in Britannia. 

I Corsorum quingenaria

Civium Romanorum

In Mauretania Caesarensis alla fine del I secolo e sotto il regno di Traiano (107).
I Cretum Sagittariorum In Moesia Superior sotto il regno di Domiziano (93). In Moesia Superior (100) e in Dacia (110) sotto il regno Traiano. In Moesia Superior ad Egeta sotto il regno di Antonino Pio (160).
II Cretensis Sul Fiume Giordano in Palaestina nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente
D...? Maurorum “D(is) M(anibus) / M(arcus) Tul(l)ius Fortuna(t)us / vet(eranus) c(o)h(ortis) D Mau(rorum) d(omo) Africa / vix(it) an(nos) LXX...” (CIL 03, 03324)
III Dacorum equitata In Mesopotamia. Marcus Valerius Lollianus è il praepositus di una sua vexillatio, forse sotto Traiano. (CIL III, 0600)
I Damascenorum Sagittaria quingenaria equitata In Syria-Palaestina sotto i regni di Adriano, Antonino Pio e Commodo. Prefetti: Caius Cornelius Minicianus; Caius Iulius Clemens sotto Adriano;
IV Dec....? In Mauretania o Numidia? “]PACTVMERI[3] / [3] cohort(is) IV DEC[3] / [3]P procurat[or? 3] / [3 u]rbanae [“ (CIL 08, 04678)
VI Ded....? A Corstopitum in Britannia. “TV CAPT COH VI DED” (RIB 1167)

“Ded” sta a significare Dedicavit (la coorte ha dedicato). Se l’iscrizione risale al regno di Nerone o prima, si tratta della cohors VI Batavorum o VI Thracum, se è posteriore si tratta della VI Raetorum.

I Delmatarum Divitensium(?) (Dalmatarum) milliaria equitata Antoninianaa Costituita come unità quingenaria. In Delmatia? A Cilurnum in Britannia all’ inizio del II secolo d.C. Ad Alauna Carvetiorum (Brit) e Bremenium (Brit) sotto Antonino Pio. A Magnis in Britannia nel III e IV secolo. Sotto Antonino Pio l’unità è comandata dal Prefetto Paulus Postumius Acilianus, per cui in questa epoca è tornata quingenaria? Sotto Settimio Severo è sicuramente milliaria. Prefetti: Lucius Caecilius Vegetus; Tribuni: ... Iuvenalis sotto i Flavi; Gaius Sacconius Varro; Titus Flavius Geminus sotto Settimio Severo; Marcus Auerlius...;

a sotto Caracalla.

II Delmatarum milliaria equitata In Delmatia? A Hardknott in Britannia dall’inizio del II secolo. A Magnis sul Vallo di Adriano nel III, IV e V secolo. Tribuni: Iulius Maximus sotto Adriano (135); Cnaeus Pompeius Politianus;
III Delmatarum milliaria equitata Alexandrianaa Valeriana Gallienab

Civium Romanorum Pia Fidelis

Costituita come unità quingenaria. In Germania Inferior sotto il regno di Vespasiano e Tito. In Germania Superior sotto i regni di Domiziano, Traiano e Adriano (Rückingen). In Dacia Inferior metà II sec., aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Superior durante l‘impero di Marco Aurelio e Commodo. In Dacia sotto Alessandro Severo. Campagna Partica di Settimio Severo. Prefetti (da quingenaria): Claudius Iustus;

a sotto Alessandro Severo. b sotto l’imperatore Gallieno, 253-268. (CIL III, 01577)

IV Delmatarum milliaria Costituita come unità quingenaria. In Hispania(?). In Germania, prima metà del I secolo. In Pannonia? In Britannia dall’inizio del II secolo, probabilmente aggregata alla Legio XX Valeria, A guardia di un passo di una cresta desolata in Cumbria nel forte di Mediobogdum (Brit) durante il regno d’Adriano. Prefetti (da quingenaria): Titus Iunius Severus; Tribuni: Publius Antonius;
V Delmatarum Sul limes della Germania Superior (Arnsburg) (Heilbronn-Bockingen) sotto i regni di Vespasiano (74), Domiziano, Traiano e Adriano.

V Delmatarum

Civium Romanorum

In Mauretania Tingitana sotto i regni di Domiziano (88), Traiano, Adriano, Antonino Pio e Commodo.
VI Delmatarum equitata In Mauretania Caesariensis nel I secolo d.C. “Balaterus M(e)li(?) f(ilius) civilis(!) / melqumenorum mil/es co(ho)rtis VI Delmatarum / a(nnorum) XXVIII aeru(m) VIII h(ic) s(itus) e(st) t(ibi) / t(erra) l(evis)”
(AE 1921, 0031)
VII Delmatarum equitata In Mauretania Caesariensis nel I secolo d.C. probabilmente a Caesarea. Su una stele di Algeri un eques della coorte (indicato come miles) è effigiato con lorica squamata, una lunga lancia (contus) e scudo rettangolare.
IX Dalmata 367-375 d.C. L’unità è indicata come vexillatio. “...Agat[ho]/daimone trib(uno) m(ilitum) vex(illationis) dd(ominis) nn(ostris) Valentinia[no] / et Valente II co(n)s(ulibus) / per vex(illationem) VIIII Dalmatam devotissimam...” (AE 1996, 1612)
II Dongonum In Britannia.
I Equitata A Calamina in Palestina, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
II Equitata In Mesopotamia.
(?) VI Equestris (?)
I Epireorum A Castra Iudeaorum in Augustamnicae, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Eufratensis A Maratha in Osrhoenae, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Felix Theodosiana A Elephantinae in Tebaide, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
III Felix Arabum A Castris Arnonensibus in Arabia, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Fida Vardul(l)orum

milliaria equitata

Civium Romanorum Antoninianaa

Severiana Alexandrianab

 

Costituita come unità quingenaria. A Corstopitum 98 d.C. Un suo distaccamento montato è a Vindolanda intorno al 105. Al castello milliario 19 sul Vallo e a Cappuck (Caledonia) nel II secolo. Tra il 138 e il 161 è sul vallo Antoniniano a Castlecary. A Longovicium (Brit) 175-178. A Bremenium (Brit) dal 213, insieme al numerus Exploratorum Bremeniensium. Tribuni: Publius Calpurnius Victor; Gaius Quintius Severus; Flavius Titianus (tra 169 e 180); Verus Saturninus Glevius sotto Commodo; Publius Aelius Erasinus sotto Eliogabalo (220); Lucius Caecilius Optatus sotto Eliogabalo; Cassius Sabinianus (238-241); Titus Licinius Valerianus; La coorte è comandata dal prefetto Trebius Verus, forse perché vexillata (RIB 2149).

a sotto Caracalla o Elagabalo. b sotto Alessandro Severo 222-235. 

VIII Fida  A Talalati in Numidia nella seconda metà del III secolo, aggregata alla Legio III Augusta. In Cyrenaica sotto il regno di Gallieno.

“Imp(erator) Caes(ar) [[[P(ublius) Licin]ius Gallienus]]Pius Felix Invictus / Aug(ustus) Germanicus Persicus maximus pontifex / maximus tr(i)b(unicia) p(otestate) XII co(n)s(ul) V p(ater) p(atriae) proco(n)s(ul) castra coh(ortis) / VIII fidae opportuno loco a solo instituit / operantibus fortissimis militibus suis ex limi/te Tripolitano” (AE 1895, 0017)

 
I Flavia quingenaria Philippianaa

Costituita sotto i Flavi. In Germania sotto i regni di Caracalla, Filippo e Macrino Prefetti: Iulius Firmus sotto Caracalla; Valerius Claudius Strator sotto Filippo; Petronius Athenodorus sotto Macrino;

a sotto Filippo. 

I Flavia quingenaria equitata

Civium Romanorum 

Costituita sotto i Flavi. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante il regno di Domiziano (88). In Syria Palaestina sotto i regni di Adriano e Antonino Pio. In Mesopotamia. A Moleaatha in Palaestina nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente. Prefetti: Tiberius Claudius Helvius Secundus sotto Nerva;
II Flavia quingenaria equitata  Costituita sotto i Flavi. In Moesia Inferior durante il regno di Antonino Pio. (AE 1992, 1822) 
? Flavia Augusta Breucorum 
? Flavia Augusta Brittonum In Pannonia Inferior.
I Flavia Afrorum Costituita sotto i Flavi. “...D(is) M(anibus) / Iulius / Pullus / miles / c(ohortis) I F(laviae) A(frorum) / com(m)ilito/nes eo(!) fec(erunt) / v(ixit) a(nnos) XXII...” Potrebbe trattarsi della I Afrorum equitata civium Romanorum di stanza in Britannia nel II secolo. (AE 1995, 1662)
II Flavia Afrorum quingenaria Costituita sotto i Flavi. In Numidia (Lambaesis) sotto Adriano (128), aggregata alla Legio III Augusta. A Tillibari in Numidia sotto Settimio Severo, d’ove ricostruisce un tempio andato in rovina. L’unità è temporaneamente comandata da un decurione d’Ala: Aemilius Emeritus in qualità di Praepositus sotto Settimio Severo; Prefetti: Marcus Valerius Lepidus sotto Settimio Severo; Lucius Pompeius Senior; (AE 1975, 0870)
III Flavia Afrorum Costituita sotto i Flavi. In Gallia Cisalpina? “] / miss cen[t coh] / III Fla Afr sibi / et Salviae Felicula[e] / lib(ertae) pientissimae [et] / coniugi opt(imae)” (CIL V, 06584).

Flavia quingenaria

equitata Pia Fidelis

Costituita sotto i Flavi. In Numidia sotto Adriano (128), aggregata alla Legio III Augusta. In Germania Inferior sotto Antonino Pio (?).
I Flavia Bessorum Costituita sotto i Flavi. In Moesia Superior (Castra Tricornia) sotto il regno di Traiano (100). In Macedonia sotto il regno di Adriano. Prefetti: Aulus Aelius Sollemnianus sotto Adriano;
II Flavia Bessorum quingenaria Costituita sotto i Flavi. In Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. In Dacia Inferior sotto i regni di Adriano e Antonino Pio. Prefetti: Lucius Carvilius Rusticinus;
Flavia Breucorum Antoninianaa Costituita sotto i Flavi. “[Imp(eratori)] Caes(ari) M(arco) [Aur(elio)] / [Anto]nino [Pio] / A[ug(usto)] Parth[ico] / m[axi]m[o Brit(annico)] / m[ax(imo pont(ifici) max(imo)] / t[rib(unicia) pot(estate)] XI[III co(n)s(uli) III] / c[oh(ors) I Fl(avia)] Breuc[o(rum)] / [Anto]ninian(a)” 211-217 d.C. (AE 1892, 0053) a sotto Caracalla.
I Flavia Brittonum (Bryttonum) milliaria Malvensis Costituita sotto i Flavi. In Delmatia? In Noricum sotto il regno di Adriano. In Dacia Malvensis. In Noricum alla fine del II secolo, aggregata alla Legio II Italica. Tribuni: Marcus Aurelius Cassianus; Marcus Bellicius Saturninus;
II Flavia Brittonum equitata Costituita sotto i Flavi. A Durostorum in Moesia Inferior, sotto il regno di Traiano (99).
I Flavia Chalcidenorum milliaria? equitata Sagittaria Costituita sotto i Flavi. In Mauretania Caesariensis nella fortezza di Tatilti. In Syria sotto il regno di Antonino Pio (157). In Mesopotamia. Praepositi: Marcus Valerius Lollianus; (questa coorte e la I Chalcidenorum equitata non sono la stessa unità)
I Flavia Canathenorum milliaria Sagittaria Costituita sotto i Flavi. In Mauretania Tingitana? In Raetia sotto i regni di Traiano, Adriano e Antonino Pio. In Raetia sotto il regno di Marco Aurelio, aggregata alla Legio III Italica. Tribuni: Marcus Plotius Faustus; Aelius Asuodane sotto Marco Aurelio;
I Flavia Cilicum equitata Costituita sotto i Flavi. In Aegyptus sotto i regni di Domiziano (83), Traiano e Adriano. In Aegyptus nel 143 d.C., aggregata alla Legio II Traiana Fortis. In Aegyptus sotto i regni di Marco Aurelio e Commodo. Prefetti Castrorum: Marcus Oscius Drusus sotto Adriano; Lucius Cintasius Casianus sotto Marco Aurelio; Aurelius Restitutus centurio della II Traiana è “curator” della coorte sotto Marco Aurelio e L. Vero;
I Flavia Commagenorum Sagittaria? Costituita sotto i Flavi. In Moesia Inferior sotto il regno di Traiano (105). In Dacia Inferior sotto il regno di Antonino Pio.
II Flavia Commagenorum quingenaria Severianaa Philippianab

Costituita sotto i Flavi. In Moesia Superior sotto il regno di Domiziano. In Dacia, 101-106. aggregata alla Legio IV Flavia nelle guerre Daciche. In Moesia Superior sotto il regno di Traiano (100 e 107). In Dacia Superior sotto i regni di Antonino Pio, Marco Aurelio e Commodo. In Dacia sotto Alessandro Severo. Prefetti: Marcus Ulpius Gemellinus; Caius Vettius Sabinianus; Iulius Arcanus; Caius Pomponius Cassianus; Sextus Boebius Scribomius Castus sotto Settimio Severo; Iulius Terentianus sotto Caracalla;

a sotto Alessandro Severo 222-235. b sotto Filippo, 244-249.

“Imp(erator) Cae[s(ar) M(arcus) Aur(elius) Antoninus Severus] / [[Alexan[der]]] Pius Felix Augustus / balne[as coh(ortis) II Fl(aviae) Commagenor(um) / Severia[nae vetustate dilapsos res]/tituit s[ub 3 co(n)s(ule)] / Dac(iarium) III c[urante 3]/diano [praef(ecto) coh(ortis) II Fl(aviae) Commag(enorum) Severi]/anae”
(AE 1903, 0066)

II Flavia Commagenorum sagittariorum milliaria equitata Costituita sotto i Flavi. In Dacia durante il regno di Traiano. In Dacia Inferior a metà del II secolo, aggregata alla Legio XIII Gemina. E’ attestata in Mauretania Tingitana sotto Antonino Pio. In Dacia sotto Caracalla e Geta. Contribuisce alla ricostruzione della basilica exercitatoria dell’Ala Campagonum sotto Caracalla.
III Flavia Commagenorum ?
IV Flavia Commagenorum ?
V Flavia Commagenorum ?
I Flavia Damascenorum milliaria equitata sagittaria Costituita sotto i Flavi. In Germania Superior (Friedberg-Hessen, Rottweil) sotto i regni di Domiziano,Traiano e Adriano. La coorte fornisce guardie del corpo a un console (pediti singulari consularis). (CIL XIII, 06270)
II Flavia Fortis “[D(is) M(anibus)] / [3] Ceselinius / [3]nus centurio / [coh(ortis?) secu]nd(ae) Fl(aviae) Forte(!) / [def(unctus)] in mil(itia) an/[nor]um XXXIII / [meru]it stipe/[ndia] XV / [3]ina / [3 ux]or / [3 fec]it” (IDR 02, 205)
(?) I Flavia Gemina milliaria Costituita sotto i Flavi. In Germania Superior. 
I Flavia Hispanorum quingenaria equitata  Costituita sotto i Flavi. In Mauretania Caesarensis sotto il regno di Traiano (107) e almeno fino al 209-211. Prefetti: Ti...Claudius Licinius nel 209-211. 
I Flavia Hispanorum milliaria equitata

Civium Romanorum Pia Fidelis

 
Costituita da Vespasiano. In Germania sotto il regno di Vespasiano. In Delmatia, intorno all’ 80 d.C. In Moesia Superior (Cuppae 101-107) sotto i regni di Domiziano (86) e Traiano. In Dacia ancora sotto Traiano. A Fectio e Rigomagus in Germania Inferior intorno al 250 d.C. Tribuni: Caius Mammius sotto Traiano; (questa coorte e la I Flavia Ulpia Hispanorum milliaria equitata sono probabilmente la stessa unità).
I Flavia Musulamiorum  Costituita sotto i Flavi. In Syria nel I secolo. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Mauretania Caesarensis sotto il regno di Traiano (107), costruisce la fortezza di Sufative (Albulae) d’ovè di presidio sotto Adriano. “Imp(erator) Caesar divi Traiani Par/thici fil(ius) divi Nervae nepos / Traianus Hadrianus Au[g(ustus)] / pontifex max(imus) trib(unicia) pot(estate) III [co(n)s(ul)] / III praesidium Sufative per coh(ortem) / I Flavia(m) Musulamiorum factum / sub cura L(uci) Sei Aviti proc(uratoris) Aug(usti)” (AE 1913, 0157) 
I Flavia Numidarum Sagittaria milliaria equitata Costituita sotto i Flavi. In Moesia Inferior sotto il regno di Antonino Pio (157). In Lycia et Pamphylia durante l’impero di Marco Aurelio (176). Tribuni: Fabio Postumo nel 176; 
II Flavia Numidarum  Costituita sotto i Flavi. In Dacia Inferior sotto i regni di Adriano (129) e Antonino Pio. 
I Flavia Nurcoarum?  Costituita sotto i Flavi. “]OAN[3] / nobilissimo [Caesari] / coh(ors) I Flavia Nu[rc]oarum(?) / devota numini / maiestatique eius” (AE 1966, 0459) 
I Flavia Sapaudica A Calarona in Gallia nel IV e V secolo. Esercito d’Occidente 
II Flavia Pacatiana  A Paetaonio in Hispania (Callaecia) nel IV e V secolo. Esercito d’Occidente 

I Flavia Ulpia Hispanorum milliaria equitata

Civium Romanorum

Costituita sotto i Flavi. In Dacia sotto il regno di Traiano In Dacia Porolissensis sotto il regno di Antonino Pio, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis dopo il 166 d.C., aggregata alla Legio V Macedonica.
VII Francorum A Diospoli in Tebaide, IV-V secolo. Esercito d’Oriente
Friglensis A Friglas in Mauretania Tingitana nel IV secolo. Esercito d’Occidente
I Frisiavonum (Frixiavonum) In Britannia con Ceriale nel 71 d.C. In Britannia sotto il regno d’Adriano. In Britannia sotto l’impero di Marco Aurelio e Commodo. A Brocolitia. A Vindovala sul Vallo Adrianeo nel III, IV e V secolo. Nel IV secolo è chiamata Frixagorum.
IV Frisiavonum? A Lavatris in Britannia nel 130 d.C.-133 d.C. L’esistenza di questa coorte è incerta, l’unica iscrizione che la riporterebbe indica una “Coh IIII F” ma la lettera effe potrebbe essere interpretata in una B, e in questo caso si tratterebbe della IV Breucorum.
? Frisiorum Coorte costituita con elementi Frisii e Cauci, ebbe parte nella rivolta di Giulio Civile del 70 d.C. Venne distrutta a Tolbiaco in Germania Inferior dagli Agrippinensi desiderosi di tornare sotto l’egida Romana.
(Tac. Hist. IV, 79)

Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.