HISTORIA MILITARIS ROMAE    

COHORTES G - M

I Gaetulorum quingenaria equitata Nelle Alpi Cotiae nel I secolo d.C. In Syria dal 70 d.C., aggregata alla Legio III Gallica o alla VI Ferrata. Combatte probabilmente la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante il regno di Domiziano. Prefetti: Marcus Claudius Restitutus; A Thillaamana in Osrhoenae nel IV e V secolo. Esercito d’Oriente (IANice 052 / 055) (AE 1964, 0243)
I Galatarum In Syria Palaestina sotto i regni di Adriano e Antonino Pio (questa coorte e la I Ulpia Galatarum sono probabilmente la stessa unità). 
II Galatarum  In Syria Palaestina sotto i regni di Adriano e Antonino Pio (questa coorte e la II Ulpia Galatarum sono probabilmente la stessa unità). A Arieldela in Palaestina nel IV e V sec. Esercito d’Oriente 
III Galatarum  A Cefro in Aegyptus nel IV e V secolo. Esercito d’Oriente 
I Gallica (Gallorum)
milliaria equitata
Civium Romanorum 
In Hispania alla fine del I secolo aC, aggregata alla Legio IV Macedonica nella guerra Asturo - Cantabrica. A Pisoraca in Hispania nel 42 d.C. In Hispania Tarraconensis nel 79 d.C. circa, aggregata alla Legio VII Gemina. A Veleia in Hispania Tarraconensis nel IV e V secolo. Esercito d’Occidente. Tribuni: Quintus Statius; Decimus Iulius Capito Bassianus; Caio Cornelio Restituto Grattio Ceriali; 
II Gallica  In Hispania nel 63 / 68 d.C. aggregata alla Legio VI Victrix. Ad Cohortem Gallicam in Hispania (Galizia) nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente 
III Gallica  Delle coorti Galliche sono presenti nelle file Vitelliane a Ticinum nel 69 d.C., due di queste vengono annientate a seguito di un tumulto con la Legio V Alaudae, forse questa è una delle due. Sempre da Tacito sappiamo che nell’esercito Vitelliano erano presenti 34 coorti ausiliarie (Tac. Hist. II, 68, 89,). 
IV Gallica  Delle coorti Galliche sono presenti nelle file Vitelliane a Ticinum nel 69 d.C., due di queste vengono annientate a seguito di un tumulto con la Legio V Alaudae, forse questa è una delle due. (Tac. Hist. II, 68) 
V Gallica quingenaria equitata  In Britannia Inferior nel III secolo. Prefetti: Caius Minicius Italus sotto Vespasiano; 
VI Gallica quingenaria  In Dacia Malvensis sotto l’impero di Marco Aurelio. Campagna Germanica sotto Marco Aurelio. Prefetti: Marcus Macrinus Avitus Catonius sotto Marco Aurelio. 
I Gallorum  In Aquitania? Gallia Belgica? Probabilmente in Moesia sotto Vespasiano. In Moesia Inferior durante il regno di Antonino Pio. (AE 1957, 0307) 
II Gallorum milliaria  In Mauretania Caesarensis sotto il regno di Traiano. In Moesia Superior e Dacia Inferior sotto l’impero di Antonino Pio. Tribuni: Caius Bellicius Primus; 
II Gallorum quingenaria equitata veteranaa (Severiana
Alexandriana)
b       

In Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. In Britannia ad Aesica? A Voreda in Britannia dal 122 al 274, data in cui è disciolta. Prefetti: Aurelius Attianus; Titus Domitius Hieron; Visulanius Crescens sotto Traiano;

a sotto Commodo. b sotto Alessandro Severo 222-235. 

III Gallorum quingenaria equitata Felix a Torquata a

A Praetorium Agrippinae in Germania Inferior, 70 d.C, probabilmente aggregata alla Legio IV Macedonica. In Germania Superior fino al 75. In Moesia dal 75. Combatte la prima guerra Dacica di Domiziano. Partecipa alle guerre Daciche di Traiano. Contribuisce alla costruzione di una strada nei pressi di Sacidava (Moesia Inf) nel 103/104. In Moesia Inferior (Oescus) sotto il regno di Traiano. In Thracia dopo la fine della seconda guerra Dacica di Traiano. In Dacia Inferior sotto i regni di Adriano e Antonino Pio. Si Trasferisce in Hispania sempre sotto Antonino Pio, fino a quando nel 156-157 è attestata in Mauretania Tingitana. Di nuovo in Moesia nel 159-160. Probabilmente in Dacia sotto Marco Aurelio e Commodo. In Mauretania Tingitana sotto il regno di Commodo. Prefetti: Publius Valerius Sabinus sotto Traiano; Sextus Iulius Possessorius sotto Marco Aurelio; ...Honoratus; (AE 1983, 0626)

a è attestato sotto Antonino Pio. 

IV Gallorum equitata quingenaria In Hispania Citerior Tarraconensis, inizio I Secolo d.C. aggregata alla Legio X Gemina. In Hispania, 63/68 d.C. aggregata alla Legio VI Victrix. In Moesia durante l’impero di Vespasiano (75), aggregata alla Legio V Alaudae. In Moesia intorno al 90 d.C., aggregata alla Legio I Italica. E’ attestata la presenza dell’unità in Thracia e in Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. Combatte la prima guerra Dacica di Traiano A Ulucitra in Moesiae Secunda - Rhodopa nel IV e V secolo. Esercito d’Oriente. Prefetti: Titus Appalius Alfinus Secundus; Caius Vindilicius Fontanus sotto Traiano;
IV Gallorum In Raetia sotto i regni di Traiano, Adriano, Antonino Pio e Marco Aurelio, aggregata alla Legio III Italica.

IV Gallorum equitata

Civium Romanorum

In Mauretania Tingitana dal regno di Domiziano (88) al regno di Alessandro Severo (222-235) di presidio a Sidi Said (a occidente di Volubilis). (IAM-01, 298)
IV Gallorum quingenaria equitata Severiana Alexandrianaa Probianab

A Templeborough (Brit) nel I secolo. A Banna sul vallo Adrianeo sotto Adriano.

E’ attestata la presenza a Camboglanna sul vallo. A Margidunum sul vallo Antonino sotto Antonino Pio. A Bremenium una sua vexillatio opera con una vexillatio della cohors II Nerviorum (AE 1983, 0641). Ad Habitancum sotto Marco Aurelio. Probabilmente è aggregata alla Legio VI Victrix. A Vindolanda dall’inizio del III secolo e fino al V secolo. Prefetti: Pituanius Secundus; Quintus Petronius Urbicus; Iulius Sergius Pudens; Lucius Sergius Pudens; Lucius Licinius Pudens; Volcacius Hospes; Naevius Hilarus; Lucius Naevius Verus Roscianus; Publius Helvius Pertinax; Quintus Pisentius Iustus; dal IV secolo l’unità è comandata da un Tribuno.

a sotto Alessandro Severo 222-235. b Sotto Probo 276-282.

V Gallorum (Gallica) milliaria (?) equitata Antoninianaa     

In Moesia durante l’impero di Vespasiano (75). In Pannonia e Moesia Superior (93) sotto il regno di Domiziano. In Moesia Superior (Cuppae?) (100), in Pannonia (110) e in Dacia sotto il regno di Traiano. In Britannia dal 122 al 135 circa. In Raetia nel II secolo. In Pannonia Inferior e in Moesia Superior a Transdierna (159-160) sotto il regno di Antonino Pio. E’ probabilmente aggregata alla Legio VII Claudia. E’ anche attestata a Cramond sul vallo Antoniniano sotto Antonino Pio (divisa in vexillationes?). In Dacia Superior durante l’impero di Marco Aurelio e Commodo. A Cramond in Caledonia nel III secolo. Ad Arbeia sul Vallo Adrianeo (è probabile la presenza in entrambi i forti) nel 222, d’ove svolge dei lavori per portarvi l’acqua a beneficio dei militari. In Pannonia Inferior (Cornacum) nel IV secolo. Prefetti: Caius Minicius Italus sotto Vespasiano; Lucius Minthonius Tertullus in Britannia; Quintus Petronius Novatus; (RIB 1060)

a sotto Caracalla o Elagabalo.

VI Gallorum ?
VII Gallorum (et classici)a

In Moesia durante l’impero di Vespasiano (75), aggregata alla Legio V Alaudae. In Moesia intorno al 90 d.C., aggregata alla Legio I Italica. In Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. In Syria sotto i regni di Antonino Pio e Marco Aurelio. Combatte la campagna Partica del 162-165. Prefetti: Publius Elvius Pertinax (il futuro imperatore) nel 160 d.C. circa in Syria.

a Dopo una fusione con soldati di marina?

VIII Gallorum In Moesia durante l’impero di Vespasiano (75-78), aggregata alla Legio V Alaudae. In Moesia intorno al 90 d.C., aggregata alla Legio I Italica.
III Gallorum et Britannorum equitata

Costituita probabilmente nell’11 d.C., in seguito si fonde con elementi Britannici. Sul Reno intorno al 14-15, campagna germanica con Germanico. In Giudea dal governatorato di Ponzio Pilato (26). Aggregata alla Legio X Fretensis. In Moesia Inferior sotto Domiziano. Partecipa valorosamente alle guerre Daciche sotto Traiano (101-106). Sul vallo Adrianeo (?) intorno al 128. 

auxilia cohortes gallorum scutumlo scutum dell’unità

I Gallorum Dacica In Dacia Superior sotto il regno di Antonino Pio.
II Gallorum Macedonica Quingenaria equitata In Macedonia. In Moesia Superior sotto i regni di Domiziano (93) e Traiano. Poi in Dacia sempre sotto Traiano (110). Prefetti: Titus Varius Clemens;
II Gallorum et Pannoniorum (Pannonica) equitata E’ il risultato della fusione con soldati Pannoni. In Pannonia nel I secolo. In Dacia durante il regno di Traiano. In Dacia Inferior a metà del II secolo, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Superior sotto i regni di Antonino Pio, Marco Aurelio e Commodo. Prefetti: Marcus Aemilius sotto Antonino Pio;
V Gallorum et Pannoniorum equitata  E’ il risultato della fusione con soldati Pannoni. In Dacia Inferior a metà del II secolo, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Moesia Superior durante il regno di Antonino Pio.
V Gemella (Gemelliana) milliaria Civium Romanorum  In Syria-Palaestina sotto il regno di Antonino Pio. In Syria sotto il regno di Commodo. Era inquadrata da un Tribuno. (questa unità potrebbe essere il risultato della fusione di due cohortes voluntariorum??) 
II Gemella Thracum quingenaria equitata  A Mascula in Numidia nel II secolo, aggregata alla Legio III Augusta. Prefetti: ...ucius Calidius Bassus; 
I Gemina Dacorum Gordianaa milliaria              In Moesia Inferior. a Sotto i Gordiani, 238-244. (CIL III, 14211).
II Gemina Ligurum et Corsorum equitata  In Sardinia sotto i regni di Domiziano e Nerva. Forse costituita da Tiberio Claudio Servilio Gemino, governatore di Sardinia, oppure il suo cognomen è dovuto alla fusione di una coorte Ligure con una Corsa. 
Gemina Sardorum et Corsorum (Cursorum) equitata  In Sardinia sotto i regni di Domiziano e Nerva. Forse costituita da Tiberio Claudio Servilio Gemino, governatore di Sardinia, oppure il suo cognomen è dovuto alla fusione di una coorte Sarda con una Corsa. Nel 19 d.C. sotto l’imperatore Tiberio, vennero reclutate 8 coorti, formate da 4000 liberti seguaci dei culti egiziani ed ebraico, e spediti in Sardinia in funzione anti brigantaggio. (Tac. Ann. II, 85) 
IX Gemina Voluntariorum  In Moesia a Transdierna nel I e II secolo. Questa unità potrebbe essere la IX Voluntariorum, che ricevuti in organico i resti di altra/e Cohortes Voluntariorum, ha poi assunto il nome Gemina. (AE 1977, 0740b) 
I Germanorum milliaria equitata Civium Romanoruma
Alexandriana
b
Philippianac 

Costituita probabilmente come unità quingenaria. In Germania Superior sotto i regni di Domiziano, Traiano e Adriano. In Cappadocia nel 134 d.C. combatte contro gli Alani aggregata alle Legioni XII Fulminata e XV Apollinaris. In Moesia Inferior (Capidava) sotto Antonino Pio. In Pannonia Superior. In Germania Superior (Jagsthausen) dal 160 circa alla prima metà del III secolo. Ricostruisce sotto Settimio Severo le terme andate in rovina. Prefetti (da quingenaria): Publius Aelius Marcianus in Pannonia?; Caius Munatius Venustus; Marcus Sulpicius Felix in Cappadocia; Tribuni: Iulius Clodianus sotto Settimio Severo; Valerius Valerianus e Quintus Mamilius Honoratus sotto Filippo; (AE 1993, 1285) (AE 1995, 1165)

a è attestato nel 116. b sotto Alessandro Severo 222-235. c sotto Filippo, 244-249. 

Germanorum milliaria  A Sisila in Armenia nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente 
I Gotthorum  A Helela in Syria Augusta Eufratensis nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente 
II Gratiana  A Iehibo in Palestina nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente 
I Hamiorum (Hamionum) Sagittariorum Milliaria

Civium Romanoruma

 

Costituita come unità quingenaria. Invasione della Britannia nel 43 d.C. A Magnis (Britannia) sotto Adriano. A Bar Hill sul vallo d’Antonino nel 158 d.C. A Vercovicium nel II secolo. A Magnis dal 163-166 d.C. Prefetti (da quingenaria): Titus Flavius Secundus; Licinius Clemens nel 163-166; Caristanius Iustianus; Caius Iulius Marcellinus; Tribuni: Marcus Valerius Maximianus sotto Commodo;

a è attestato sotto Commodo. 

II Ham(m)iorum quingenaria Sagittariorum?  A Theveste in Numidia nel II secolo, aggregata alla Legio III Augusta. In Tripolitania sotto i Severi. Prefetti: M. Caninius Adiutor Faustinianus; 
I Aureliaa Hemesenorum (Hermesenorum / Himisenorum)b milliaria Sagittaria equitata

Civium Romanorum

Antoni(nia)nac Maximinianad Gordianae

 

In Pannonia Inferior a Intercisa nel I secolo. In Pannonia Inferior (Intercisa) durante i regni di Marco Aurelio, Caracalla e Eliogabalo, aggregata alla Legio II Adiutrix. In Pannonia Inferior ad Aquincum sotto il regno di Massimino. In Moesia Superior (Viminacium?) nel tardo impero. In Mesopotamia? Tribuni: Severus... sotto Commodo; Lucius Valerius Valerianus sotto Caracalla; Modius Rufinus sotto Caracalla e Geta; Marcus Porcius Verus; Marcus Aurelius Deisan?; Aurelius Antonius; Flavius Valerianus; (CIL III, 03331 - 10306) (AE 1975, 0701)

a è attestato sotto Commodo e sotto Caracalla. b (AE 1966, 0495) c sotto Caracalla - Geta ed Elagabalo, 211-222. d sotto Massimino Trace, 235-238. e sotto Gordiano III, 238-244.

 
X(?) Hemesenorum equitata “D(is) M(anibus) / M(arcus) Aur(elius) Primianus vet(eranus) ex / dec(urione) c(o)ho(rtis) [X] Hemesenorum ann(orum) L...” (AE 1929, 0049)
I Helvetiorum

(et Brittonum)a

 

In Germania Superior (Öhringen), dove condivide il campo con il numerus Aurelianenses durante il regno di Aureliano, aggregata alla Legio VIII Augusta. Delle epigrafi indicano che è comandata in momenti diversi da centurioni della VIII Augusta: Valerius Citus, Nasellius Proclianus e Caius Valerius Titus, in qualità di Praepositi, in Germania (CIL XIII, 06472 / 06475).

a “Liberoru]mque [3] / [3] eiu[s 3] / [Ne]mesi P(ublio) Cor(nelio) An[ulli]/[n]o leg(ato) Aug(usti) pr(o) pr(aetore) / coh(ors) I Helve(tiorum) et Brit(tones) et [n(umerus)] / Aure(lianenses) sub cura G(ai) V[al(eri)] / Titi |(centurionis) leg(ionis) ex corn(iculario) [co(n)s(ularis?)]” (CIL XIII, 06542) 

I Herculea  A Aulucos in Tingitania nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente 
I Herculea Raetorum  A Parrodunum in Raetia nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente 
III Herculea A Veranoca in Foenicia nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente
Herculea Pannoniorum Ad Arbor Felix in Raetia nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente
III Herculea Pannoniorum A Caelium in Raetia nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente
I Hispana (Hispanorum)a Vasconum

Civium Romanorum

Germania Inferior? In Britannia 71 d.C., forse aggregata alla Legio II Adiutrix. In Britannia sotto Traiano. In Britannia sotto l’impero di Marco Aurelio e Commodo.

a (RMD 03, 184).

II Hispana (Hispanorum) Vasconum
Civium Romanorum
In Britannia 71 d.C., forse aggregata alla Legio II Adiutrix. In Mauretania Tingitana sotto i regni di Traiano, Adriano, Antonino Pio e Commodo. (questa unità e la II Hispanorum CR, non sono la stessa unità).
I Hispanorum veteranaa quingenaria equitata

In Hispania Tarraconensis, 40 d.C. circa. Spedizione in Mauretania Tingitana nel 40 con la Legio X Gemina. In Macedonia nel I secolo. In Illyricum (60) e Pannonia (Ad Statuas) sotto il regno di Nerone. In Aegyptus sotto il regno di Domiziano (83). In Aegyptus, in Iudaea e in Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. In Mauretania (Caesariensis?) sotto il regno di Adriano. In Dacia Inferior 129-140 d.C., aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Inferior e in Mauretania Tingitana sotto il regno di Antonino Pio. In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio. In Pannonia nel III secolo. Prefetti: Lucius Antistius Verianus; Publius Cornelius; Helstrius Novellus;; Marcus Aemilius Pius; Lucius Coelius Verus; Marcus Sabinius Fuscus sotto Domiziano (83); Quintus Attius Priscus sotto Nerva; Publius Claudius Iustus e Tiberius Claudius Africanus in Aegyptus; Aulus Gordius; ?Quintus Atilianus in Mauretania Caes?;

“Mercurialis s(ua) p(ecunia) ded(icavit) // D(is) M(anibus) s(acrum) / Q(uintus) Atilianus pr(a)/efectus mil(itum) c(o)h(ortis) [Hi]/spanor(um) pro(vinciae) Caes(ariensis) / accep(it) suc(cessorem) rever(sus) / a Chartagine(!) ac(c)i/dis(!) ac(c)epta des(ignatione) vi/x(it) a(nnos) XXXI verna / Sicculus(!)” (AE 1979, 0684)

a Dopo la creazione dell’altra coorte sua omonima, viene nominata veterana per distinguerla da quella. 

I Hispanorum milliaria equitata Pia Fidelis  Costituita come unità quingenaria. In Germania. In Gallia Narbonensis. In Moesia Superior sotto Domiziano. In Moesia Superior (103-107) e poi in Dacia sotto il regno di Traiano. In Dacia Porolissensis sotto i regni di Adriano e Antonino Pio, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis dopo il 166 d.C., aggregata alla Legio V Macedonica. In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio. A Teutoburgium in Pannonia Secunda sotto il regno di Costantino. Praepositi: Marcus Censorius Cornelianus in Gallia Narbonensis; Prefetti: Lucius Cammius Maximus Tribuni: Caius Vibius Celere; 
II Hispanorum (Spanorum)a milliaria equitata Antoninianab Gordianac

Civium Romanorum

 

Costituita come unità quingenaria. In Pannonia sotto il regno di Claudio, Nerone, Vespasiano e Domiziano. In Moesia Superior, in Dacia, in Numidia (Ad Maiores 105-106) e in Mauretania Tingitana (109) sotto il regno di Traiano. In Mauretania Tingitana sotto i regni di Adriano, Antonino Pio e Commodo, aggregata alla Legio III Augusta. E’ lodata da Adriano nel suo famoso discorso del luglio del 128. In Mauretania Caesariensis. In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio? A Duga in Tingitania nel IV-V secolo, esercito d’Occidente. Tribuni: Quintus Gargilius Martiale in Mauritania Caesariensis; Prefetti (da quingenaria?): Publius Aelius Marinus in Pannonia; Caius Cavarius Priscus sotto Claudio. Caius Caesius Aper sotto Nerone; Marcus Statius (Prefetto? Tribuno?) sotto Traiano; Prefetti (da milliaria): Postumius Acilianus sotto Traiano; Cornelianus sotto Adriano;

a (IAM-01, 071) b sotto Caracalla o Eliogabalo. c sotto i Gordiani, 238-244. (CIL II, 02213)
(CIL VIII, 02532, discorso d’Adriano) 

II Hispanorum quingenaria equitata Pia Fidelis  A Mannaricium in Germania Inferior dal 70 d.C. al 116. In Germania Superior (Heddesdorf) sotto i regni di Traiano (116) e Adriano (134), (Stockstadt) metà del II secolo. In Pannonia Superior (Poetovio?). In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio? Combatte la guerra Marcomannica sotto Marco Aurelio. Prefetti: Lucius Flavius Gaetulicus sotto Traiano; Marcus Rossius Vitulus decorato nella guerra contro Quadi e Marcomanni sotto Marco Aurelio; Titus Exomnius Mansuetus; (ILAfr 00455) (AE 1993, 1285) 

II Hispanorum peditata
Pia Fidelis 

A Traiectum in Germania Inferiore tra l’88 e il 260 d.C. 
II Hispanorum scutata Cyrenaica equitata  In Cyrenaica? In Pannonia nel I secolo. In Dacia Porolissensis sotto il regno di Antonino Pio, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis dopo il 166 d.C., aggregata alla Legio V Macedonica. 
III Hispanorum quingenaria  A Vindonissa in Germania Superior tra gli anni 40-60 d.C. circa, aggregata alla Legio XXI Rapax. Un suo Prefetto, Sextus Caesius Propertianus è decorato con corona aurea ed asta pura, prima del 70 d.C. 
IV Hispanorum quingenaria equitata Antoninianaa Philippianab Gordianac 

In Dacia Superior sotto il regno di Antonino Pio. In Dacia Porolissensis a metà del II secolo, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis dopo il 166 d.C., aggregata alla Legio V Macedonica. In Dacia Superior durante l‘impero di Marco Aurelio e Commodo. Prefetti: Titus Annius Annianus; Caius Iulius Iulianus; Titus Vettius Severus; Titus Aelius Crescentianus; Publius Didius Italicus; Publius Didius Nepos; Publius Aelius Honoratus; Publius Aelius Aelianus; Lucius(?) Iulius Iucundus; Aurelius Serenus sotto i Gordiani ;

a sotto Eliogabalo, 218-222 d.C. b sotto Filippo, 244-249 d.C. c sotto i Gordiani, 238-244 d.C. 

V Hispanorum (Spanorum) quingenaria equitata  In Germania sotto Vespasiano (74). In Moesia Inferior e poi Superior sotto Domiziano. In Moesia Superior (Cuppae?) sotto i regni di Traiano e Antonino Pio. Prefetti: Lucius Lollius Certus in Germania; 
VI Hispanorum  In Arabia Petraea nel 107 aggregata alla Legio VI Ferrata. In Arabia Petraea nel II secolo. 

I Ho....?
Civium Romanorum 

In Germania Superior. “ ] |(centuria?) [3]V[3] / [3] Anien[si 3] / [3]ius [3] / [3] mi[l(es) c]oh(ortis) I Ho[3] / c(ivium) R(omanorum) |(centuria) Senecae a[n(norum)] / XL stip(endiorum) XVIII...” (CIL XIII, 05095) 
I Iovia  A Leonatae in Pannonia nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente

I Italica milliaria Voluntariorum

Civium Romanorum 

In Iudaea nel I secolo d.C. In Cappadocia nella prima metà del II secolo, nel 134 combatte la battaglia decisiva contro gli Alani aggregata alle Legioni XII Fulminata e XV Apollinaris. Tribuni: Publius Valerius Priscus Urcitanus in Cappadocia; 

II Italica milliaria

equitata Sagittaria

Voluntariorum

Civium Romanorum

In Syria a Caesarea intorno al 41 d.C. Combatte probabilmente la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante i regni di Domiziano e Antonino Pio. In Cappadocia. (CIL III, 13483a) 
III Italica
Civium Romanorum 
In Pannonia Superior a Carnuntum. 
I Ituraeorum (Ityraeorum / Ituyraeorum / Yturaiorum / Itraeorum) quingenaria

Civium Romanorum

In Aegyptus sotto i regni di Augusto e Tiberio. Nel periodo Augusteo sono presenti in Egitto 3 Alae e 9 Cohortes. In Moesia? E’ aggregata alla Legio IV Scythica che segue nella spedizione Partica di Cesennio Peto e Corbulone (58-62). Combatte forse la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria sotto il regno di Domiziano. In Dacia e in Mauretania Tingitana (109) a Benasa sotto il regno di Traiano. In Mauretania Tingitana sotto l’impero di Adriano, Antonino Pio e Commodo. Diverse iscrizioni funerarie di quest’unità provengono dalla Germania Superior. A Castrabaresis in Tingitania nel IV-V secolo. Esercito d’Occidente. Prefetti: Lucius Eienus Saturninus sotto Tiberio; Lucius Valerius; Baebius H... sotto Antonino Pio; (questa coorte e la I Augusta Ituraeorum non sono la stessa unità)
II Ituraeorum quingenaria equitata Felix In Aegyptus sotto i regni di Domiziano, Traiano, Antonino Pio e Commodo. In Pannonia Inferior a Rittium nel II secolo. Ad Aiy in Augustamnicae nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente. Prefetti: Publius Claudius Iustus sotto Traiano; Tiberius Claudius Berenicianus sotto Traiano; Lucius Aquillius Oculatius sotto Traiano;
III Ituraeorum quingenaria

et classicoruma

In Aegyptus sotto i regni di Domiziano, Traiano, Antonino Pio e Commodo. Prefetti: Marcus Plotius Faustus; Caius Oclatius Modestus sotto Adriano;

“...Arrius Iuli[anus |(centurio) coh(ortis)] III Ituraeor(um) / praesidio Eynicon[...“ (AE 1952, 0249a)

a è forse una fusione con soldati di marina, attestata sotto Traiano.

IV Ituraeorum Non ci sono testimonianze epigrafiche per quest’unità.
V Ituraeorum In Aegyptus sotto il regno di Antonino Pio.
VI Ituraeorum Non ci sono testimonianze epigrafiche per quest’unità.
VII Ituraeorum In Aegyptus sotto il regno di Antonino Pio.
? Ituraeorum Sagittaria equitata In Cappadocia sotto il regno di Adriano, nel 134 d.C. combatte contro gli Alani aggregata alle Legioni XII Fulminata e XV Apollinaris..
IV Iuthungorum Ad Affrodito in Augustamnicae nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Iulia Lectorum A Vale Alba in Foenicia nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente
I Latobicorum (Latabicorum / Latabensium) quingenaria equitata In Hispania Citerior. In Germania Inferior. Prefetti: Quintus Porcius Vetustinus;
I Latobicorum et Varcianorum Risultato della fusione con elementi Varciani. In Germania Inferior sotto il regno di Vespasiano e Domiziano. In Germania Inferior sotto Antonino Pio (?).
I Lemavorum (Lamavorum)a

Civium Romanorumb

In Mauretania Tingitana (Sala) sotto i regni di Domiziano (88), Traiano, Adriano, Antonino Pio e Commodo. Caratteristiche dei Lemovii erano lo scudo rotondo e la spada corta. (Tacito, Germania, 44)

a (AE 1983, 0996). b titolo attestato tra l’88 e il 109.

I Lepidiana equitata

Civium Romanorum

bis torquataa

In Pannonia sotto il regno di Vespasiano. In Moesia Inferior sotto il regno di Traiano. In Cappadocia sotto il regno di Settimio Severo. A Caene - Parembole in Armenia nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente.

a è attestato sotto Settimio Severo. (AE 1890, 0159)

I Ligurum (Ligurorum) equitataa milliaria 

In Sardinia (Oschiri) nella prima metà del I secolo dC. E’ probabile si tratti della coorte menzionata nelle Historiae da Tacito, che la colloca a presidio di Forum Julii nel 69 d.C. (Hist. II, 14) In Germania. In Dalmatia(?), Pannonia(?). Tribuni: Lucius Pompeius Marcellinus;

a (ILSard 313) 

II Ligurum  In Gallia Cisalpina? “] Bodi(ontio) / militi [co]h(ortis) II Lig(urum) / PVV / ex [“ (CIL V, 07902) 
I Ligurum et Hispanorum
Civium Romanorum 
Risultato della fusione con soldati Hispanici. Sul limes della Germania Superior (Niedernberg) sotto i regni di Traiano e Adriano. (IANice 058) 
I Lingonum milliaria equitata Gordianaa 

In Britannia 71 d.C., forse aggregata alla Legio II Adiutrix. A Bremenium (Brit) nel 139-143. A Longovicium tra il 238 e il 244, porta a termine la costruzione delle terme, della basilica exercitatoria, dei pricipia e dei depositi di armi. A Corstopitum? Tribuni: Claudius Epaphroditus Claudianus; Prefetti (da quingenaria?) Fulvius Felix; (RIB 1091 / 1092)

a sotto Gordiano III, 238-244. 

II Lingonum quingenaria equitata  In Britannia nel 71 d.C., forse aggregata alla Legio II Adiutrix. A Gabrosentum (Brit) in epoca Traianea. A Juliocenon in Britannia nel II secolo. Ad Olicana (Brit) sotto Marco Aurelio. In Britannia sotto l’impero di Commodo. A Concavata sul vallo Adrianeo nel IV e V secolo. Prefetti: Clodius Fronto; Caius Pompeius Saturninus; Valerius Lupercus; 
III Lingonum quingenaria equitata  In Britannia sotto il governatore Ceriale, 71 d.C. In Britannia sotto i regni di Traiano, Adriano e Commodo. 
IV Lingonum quingenaria equitata In Britannia dal 71 d.C., forse aggregata alla Legio II Adiutrix. Un centurione della II Legio Augusta, Julius Honoratus comanda l’unità (Praepositus) in un dato periodo (AE 1892, 0127). Collabora alla costruzione del vallo Adrianeo. In Britannia nel II e III secolo. A Segedunum sul vallo Adrianeo nel IV e V secolo. Prefetti: Aelius Rufus; Cornelius Celer;
V Lingonum quingenaria equitata Philippianaa

In Dacia durante il regno di Traiano. In Dacia Porolissensis sotto il regno di Antonino Pio, aggregata alla Legio XIII Gemina. In Dacia Porolissensis dopo il 166 d.C., aggregata alla Legio V Macedonica. In Dacia Porolissensis durante il regno di Marco Aurelio. Probabilmente partecipa alla campagna Germanica di Marco Aurelio. Prefetti: Publius Cominius Clemens sotto Marco Aurelio:

a sotto Filippo, 244-249.

V Lingonum peditata Antoninianaa a è attestato sotto Eliogabalo 218.222 d.C. (AE 1958, 0231)
Lucensis A Luco in Hispania Callaecia nel IV e V secolo.
I Lucensium quingenaria equitata In Gallia o Britannia. In Syria durante il regno di Domiziano. In Mesopotamia. Praepositi vexillatio: Marcus Valerius Lollianus; Prefetti: Titus Statilius; Calpurnius Maximus;
II Lucensium quingenaria equitata singularium* Severianaa Alexandrianab In Pannonia sotto il regno di Vespasiano. In Moesia Inferior dal 78 (a Cabyle dal 136) al regno di Alessandro Severo. E’ attestata in Crimea. Prefetti: Lucius Pollius Gratus sotto Settimio Severo; Titus Herennius Nigrus sotto Alessandro Severo; Claudius Lupus; < * AE 1925, 0066. a sotto Settimio Severo 193-211, Caracalla e Macrino 217-218. b sotto Alessandro Severo 222-235. (CIL III, 07418)
III Lucensium In Hispania Tarraconensis nel 79 d.C. circa, aggregata alla Legio VII Gemina.
IV Lucensium equitata In Mesopotamia, sotto il regno di Traiano. Costruisce un nuovo ospedale (valetudinarium) sotto Traiano. (questa coorte e la IV Callaecorum et Lucensium, sono probabilmente la stessa unità). Praepositi: Marcus Valerius Lollianus; (CIL III, 00600) (AE 1987, 0952)
V Lucensium Quingenaria In Pannonia(?), Moesia(?). (questa coorte e la V Callaecorum et Lucensium, sono probabilmente la stessa unità). Prefetti: Caius Gellius Exoratus; Antonius Aulianus sotto Marco Aurelio;

I Lucensium Hispanorum
Pia Fidelis

In Germania Inferior (Leiden) tra il 103 e il 110 d.C.
I Lusitanorum quingenaria equitata Maximinianaa

In Illyricum sotto il regno di Nerone (60). In Moesia durante l’impero di Vespasiano. In Pannonia Inferior e in Moesia Superior sotto il regno di Domiziano. In Pannonia Inferior (Altinum) sotto Traiano. In Moesia Inferior sotto il regno di Adriano. In Moesia Superior (Timacum Minus? Tomi?) (159) e Pannonia Inferior sotto Antonino Pio. In Pannonia Inferior durante l’impero di Marco Aurelio. In Aegyptus (Didymoi) sotto il regno di Commodo. A Theraco in Tebaide nel IV-V secolo. Esercito d’Oriente. Prefetti: Lucius Pomponius Lupus (?), prima del 70 d.C.; Cassius Cissus Honoratus sotto Domiziano; Quintus Attius Priscus sotto Nerva; Rutilius Pudens Crispinus sotto Caracalla; Titus Varius Priscus;

a sotto Massimino.

II Lusitanorum equitata Aegyptus?
III Lusitanorum quingenaria equitata Pia Fidelis A Novaesium in Germania Inferior dal 14 dC. circa, aggregata alla Legio XX Valeria. Dal 43 al 69-70 è aggregata alla Legio XVI Gallica. Con Vitellio nella guerra civile, è probabilmente spostata in Val Padana. Dal 70 d.C. circa, aggregata alla Legio X Gemina con la quale reprime le rivolte di Giulio Civile e Saturnino (89), dopo quest’ultima riceve il titolo di Pia Fidelis. In Pannonia Inferior (Ad Statuas) dal 104 sempre aggregata alla X Gemina. In Pannonia Inferior sotto i regni di Adriano, Antonino Pio e Marco Aurelio. SubPrefetti: Tiberius Iulius Viator; (Tac. Hist. I, 70)
IV Lusitanorum Non vi sono testimonianze epigrafiche per questa unità.
V Lusitanorum Non vi sono testimonianze epigrafiche per questa unità.
VI Lusitanorum Pia fidelisa

In Pannonia Inferior durante il regno di Traiano. In Raetia sotto il regno di Antonino Pio. In Raetia sotto il regno di Marco Aurelio, aggregata alla Legio III Italica.

a è attestato sotto Traiano.

VII Lusitanorum
quingenaria equitata
Nasce come unità peditata. In Numidia nel I Secolo. In Pannonia all’inizio del II secolo. In Raetia sotto il regno di Traiano. In Numidia (Mascula / Vazaivi / Lambesis) nel II secolo, aggregata alla Legio III Augusta. Prefetti: Lucius Calpurnius Fabatus in Numidia.
I Lusitanorum Cyrenaica quingenaria equitata In Cyrenaica. In Moesia Inferior (Tomi?) sotto i regni di Traiano e Antonino Pio. Prefetti: Marcus Proculus; ...Torquato;
II Lusitanorum Cyrenaica equitata In Cyrenaica. In Moesia Inferior.
I Macedonica (Macedonum) milliaria equitata Nasce come quingenaria. In Hispania Citerior. Prefetti: Lucius Pomponius Lupus, prima del 70 d.C.; Tribuni: Lucius Numisius Ovinianus; (AE 1909, 0058 / CIL II, 04232)
II Macedonica quingenaria equitata Gordianaa

Prefetti: Drusinius Lupulus sotto Gordiano III; Valerius Valens;

a sotto i Gordiani, 238-244. (AE 1969/70, 0637)

maritima Coorte milliaria(?) di fanteria marina. Tribuno Militum: Iulio Gallo Mummiano. (CIL II, 02224)
I Mattiacorum quingenaria In Moesia sotto il regno di Vespasiano (78). (CIL XVI, 00022) Prefetti: Lucius Clodius Ingenuo;
II Mattiacorum
milliaria equitata
In Moesia Inferior (Dinogetia?) sotto i regni di Traiano, Adriano e Antonino Pio. In Pannonia Superior sotto il regno di Marco Aurelio, Commodo e Lucio Vero. Probabilmente aggregata alla Legio XIII Gemina. In Pannonia Superior (Carnuntum?) sotto Caracalla. Tribuni: Titus Flavius Lacone sotto Adriano; Alf... Faustinianus sotto Caracalla; Titus Aurelius Aquila sotto Settimio Severo; (AE 1966, 0286)
III Mattiacorum Sotto il Legatus Augusti Pro Pretore Tiberius Claudius Saturninus, regno di Antonino Pio. (AE 1916, 0065)
I Maurorum milliaria Severianaa Maximiana 

In Pannonia Inferior a Matrica. Nel Noricum 170 d.C. E’ comandata dal Prefetto Quintus Cornelius Secundus. (AE 1986, 0593)

a sotto Settimio Severo.

II Maurorum milliaria?  In Numidia nel II secolo, aggregata alla Legio III Augusta 
IX Maurorum milliaria Gordianaa 

In Mesopotamia sotto i Gordiani. Partecipa alla campagna Partica del 242-244 aggregata alla Legio I Parthica. Tribuni: Quintus Petronius Quintianus sotto Gordiano III; (AE 1958, 0239, 0240)

a sotto i Gordiani, 238-244 

? Maurorum et Afrorum quingenaria  “[Se]x(to) Iul[io Sex(ti) f(ilio) Qui]r(ina) / [Fe]lici pontif]il(i!) et / [au]g(uri) IIIIv[ir(o) ae]d(ilicia) pote[s(tate)] / [pr]aef(ecto) cohor(tis) Maur(orum) et / [A]frorum IIIIvir(o) iure / dicun]d(o) iterum homini / [“
(CIL X, 07600) 
I Menapiorum (Meniaporum) In Britannia nel 122-124 d.C..
I Milliaria equitata
Civium Romanorum
Combatte probabilmente la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria sotto il regno di Domiziano. Tribuni: Popilius Macrinus sotto Marco Aurelio; (AE 1939, 0126)
II Milliaria In Dalmatia o Pannonia? “[D(is)] M(anibus) s(acrum) / Ratoniae Au/tumnae q(uae) v(ixit) / a(nnos) XL Scard(onitanae) / Asidonius / Vitellianu/s |(centurio) coh(ortis) II mil(liariae) / c(oniugi) c(arissimae) posuit”
(ILJug-02, 0612)
I Montanorum quingenaria peditata Civium Romanoruma

In Noricum sotto il regno di Nerone. In Pannonia Inferior (Cannabiaca, circa 80) sotto i regni di Vespasiano, Tito e Domiziano (85), anche in Noricum sotto Tito e in Moesia Superior sotto Domiziano (85-86). A Timacum Minus in Moesia Superior (100-107 o 109), in Dacia (110) e poi in Pannonia Inferior (Cornacum) sotto il regno di Traiano (114). In Pannonia Inferior (Cornacum), in Syria Palaestina e in Moesia Superior (126) durante il regno di Adriano. In Syria Palaestina sotto il regno di Antonino Pio (139). In Pannonia Inferior (140 circa / 151 / 160) e in Moesia Superior sempre sotto Antonino Pio (160). In Pannonia Inferior (Cornacum) durante l’impero di Marco Aurelio (167), di Commodo (190) e nel III secolo. Prefetti: Sextus Nerianus Clemens sotto Vespasiano (80); Nipius Aquila sotto Domiziano; Quintus Attius Priscus sotto Nerva; Quintus Caecilius Redditus e Cornelius Felicior in Dacia sotto Traiano; Caius Vibius Celere; Tiberius Claudius Mercurialis;

a è attestato solo nel 100 d.C.

II Montanorum milliaria “[Imp(eratori?) C]aes(ari?) M[3] / [3 A]ugg(ustorum) et Caecilia[nus 3] / [3 trib(unus) mil(itum)] coh(ortis)
II mil(liaria) Mon[tanorum 3] / [3]atiae fec[3]”
Regno di Marco Aurelio e Lucio Vero. (AE 1957, 0232)
I Morinorum et Cersiacorum quingenaria Risultato della fusione con soldati Cersiaci. In Pannonia all’inizio del II secolo. In Britannia nel II (dal 103 circa) e nel III secolo. A Glannoventa sul Vallo Adrianeo nel IV e V secolo. Prefetti: Caius Mulvius Ofillius Restitutus;
I Musulamiorum
milliaria(?)
a

(Musulaminorum)

Combatte probabilmente la guerra Giudaica nel 70 d.C. E’ forse una delle 20 coorti che partecipano ai grandi lavori d’ingegneria idraulica sull’Eufrate tra Samosata e Zeugma nel 73 e ai lavori di fortificazione d’Antiochia nel 75 sotto il governatorato di M. Ulpio Traiano, insieme a vexillationes delle Legiones III Gallica, IV Scythica, VI Ferrata e XVI Flavia. In Syria durante il regno di Domiziano. In Lycia et Pamphylia durante il regno di Adriano. In Mauretania Caesarensis. Prefetti: Marcus Caecilius September sotto Domiziano; Lucius Numisius Laetus; Caius Cornelius Flaccus in Mauretania; (questa coorte e la I Flavia Musulamiorum sono forse la stessa unità) (CIL VIII, 04879) 
a Tribuno: Gresius Firmus sotto Adriano; (RMD 03, 161)

Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.