HISTORIA MILITARIS ROMAE    

SIGNA IMPERATORIA

Pur non rientrando nella specifica tipologia delle insegne dei reparti militari, quelle rinvenute a Roma sulle pendici del Palatino nel 2005 (scavi dell'Università La Sapienza) e attribuite all'imperatore Massenzio, oltre che rappresentare una scoperta archeologica di eccezionale valore, costituiscono un importante elemento di raffronto tra le insegne imperiali e quelle militari propriamente dette.
Probabilmente occultate a seguito della battaglia di Ponte Milvio del 312 d.C., che vide la sconfitta e la morte dell'imperatore Massenzio ad opera di Costantino, le insegne imperiali sono state datate in base ai rinvenimenti nel medesimo contesto archeologico, di ceramiche e monete.

La fossa delle insegne in corso di scavo.
signa imperatoria01s
(Cortesia Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Roma-IT - www.beniculturali.it)

Le insegne imperiali sono costituite da tre scettri, tre punte di lancia da parata e quattro punte di lancia portastendardo, i tutto avvolto negli stendardi di lino e seta; è probabile che tutto il materiale fosse contenuto in una borsa di cuoio. Le punte in ferro erano inoltre custodite in astucci di pioppo e prive delle aste che venivano montate all'occorrenza.

Uno degli scettri era fornito di due globi in vetro giallo-verde, mentre un'altra sfera di vetro verde sostenuta da una corona di petali, appartiene allo scettro piccolo. Una quarta sfera forata, in calcedonio azzurro, andava fissata su un'asta di legno conica.
Qui sotto lo scettro piccolo sormontato dalla sfera in vetro verde: l'impugnatura in legno presenta tracce di oro in foglia.
signa imperatoria02s
(Cortesia Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Roma-IT - www.beniculturali.it)

Le sfere di vetro e il globo in calcedonio.
signa imperatoria03s

Le due punte di lancia da parata a sei lame, contornate da corona di petali, sono costruite il ferro e oricalco. La base esagonale ricalca nella forma gli esempi di aste porta signum delle unità militari.

Di seguito una delle punte da parata a sei lame con cannula in oricalco.
signa imperatoria04s
(Cortesia Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Roma-IT - www.beniculturali.it)

Particolari dei petali decorati appartenenti a una delle lance da parata.
signa imperatoria05s
 (Cortesia Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Roma-IT - www.beniculturali.it)

Due delle punte di lancia ad alette di ferro, appartengono alla categoria dei porta vessilli rettangolari e due, con cannula in ottone, a porta vessilli triangolari o a fiamma, questi ultimi fino ad ora conosciute solo in ambito germanico e per epoche successive.
Una delle punte portastendardi ad alette in ferro dove andava fissato lo stendardo rettangolare.
signa imperatoria06s 
(Cortesia Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Roma-IT - www.beniculturali.it)

Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.