HISTORIA MILITARIS ROMAE    

299 a.C. - 201 a.C.

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

Cronologia bellica romana
III secoli a.C.

 

299: patto con i Lucani e Piceni in funzione antisannitica.
299-298: deduzione delle colonie latine di Narnia e Carseoli.
298-290: Terza guerra sannitica o guerra italica:
- 298: battaglia di Volterrae e vittoria romana contro gli Etruschi; conquista di Aufidena
- 297: conquista della città sannita di Boviano e vittoria romana nella battaglia di Tiferno e in quella di Maleventum
- 296: cadono le città sannitiche di Murganzia, Romulea e Ferentino; vittoria contro Sanniti, Sabini ed Etruschi
- 296: deduzione delle colonie romane di Minturnae e Sinuessa
- 295: vittoria dei Galli a Clusium
- 295: battaglia di Sentinum (25.000 morti) e grande vittoria romana dei consoli Fabio Massimo Rulliano e Publio Decio Mure (che cade in battaglia come il padre nel 340 a.C.) sulla coalizione di Sanniti, Etruschi, Umbri e Galli Senoni; successivi scontri di scarso rilievo contro gli Etruschi, che perdono Perusia, Volsinii e Russelle (294)
- 294: nuova campagna nel Sannio; vittoria romana a Luceria. Trattati di pace tra Roma e alcune città etrusche (Volsinii, Perugia ed Arezzo)
- 293: vittoria romana ad Aquilonia; cadono anche le città di Comino, Saepinum, Volana, Palumbino, Erculaneo, Falerii
- 292: nuova campagna contro i Sanniti; ad una prima vittoria sannitica in Campania segue una vittoria romana
- 291: deduzione della colonia latina di Venusia
- 290: spedizione di Manio Curio Dentato e nuova vittoria romana; conquista di Reate. Pace con i Sanniti (nonostante alcuni tentativi di rivolte nel Sannio e in appoggio a chi combattesse i Romani, ancora nel 279, 276, 275, 273, 272 a.C.)
- deduzione della colonia latina di Hatria e di quella romana di Castrum Novum
283: fondazione nel Piceno di Sena Gallica.
284-282: guerra contro i Galli
- 284: coalizione antiromana stipulata tra Etruschi e i Galli Senoni. Sconfitta romana presso Arretium e uccisione degli ambasciatori Romani inviati a trattare la restituzione dei prigionieri; sanguinosa rappresaglia romana nei territori dei Galli. I Romani fondano una colonia di diritto latino ad Adria nel Piceno. Nuova coalizione di Etruschi e Galli Boi contro i Romani
- 283: la coalizione di Etruschi e Galli Boi sconfitta al lago Vadimone
- 282: gli Etruschi e i Galli Boi definitivamente sconfitti (battaglia di Populonia).
282: i Romani liberano la città di Barium, assalita da Sanniti, Lucani e Bruzi che sono sconfitti.
281: conquista di Tarquinia.
280: vittoria su Volsiniesi e Vulcenti. Roma assoggetta definitivamente l'Etruria (presa di Vulci).
280-275: Guerra tarantina (o pirrica) causata dalla politica espansionistica di Roma (il pretesto è il superamento delle navi romane di Capo Licinio e di quelle tarantine sconfinate nelle acque romane; Taranto chiama a guidare la guerra Pirro re dell'Epirus
- 280: vittoria romana contro Tarantini, Sanniti e Salentini
- 280: vittoria di Pirro (che usa la falange macedone e per la prima volta gli elefanti) ad Herakleia
- 279: Pirro cerca la pace con Roma che viene respinta; effimera vittoria di Pirro ad Asculum
- 278: nuovo trattato fra Roma e Cartagine, quest'ultima in lotta contro Syracusae; in aiuto della città siciliana si porta Pirro che abbandona la penisola dopo il rifiuto romano alla pace, lasciando in Italia due guarnigioni (Tarentum e Gerace Marina). Vittoria romana su Lucani, Bruzi, Tarantini e Sanniti
- 277: nuova vittoria romana su Lucani e Bruzi; presa di Gerace Marina
- 276: vittoria romana su Bruzi e Sanniti. Pirro sconfitto dai cartaginesi, ritorna sul continente
- 275: dopo una prima vittoria romana, Pirro viene definitivamente sconfitto a Maleventum, chiamata in seguito dai Romani Beneventum con finalità augurali. Pirro rientra in Epirus.
274: la città di Cere si ribella a Roma.
273: vittorie su Lucani, Sanniti e Bruzi.
273-241: colonie latine a Paestum e Cosa (273-2), Beneventum e Ariminum (268), Firmum e Castrum Novum (264), Aesernia (263), Aesis e Alsium (247), Fragenae (245), Spoletum (241).
272: sottomissione di Tarentum. La flotta cartaginese inviata a Tarentum per impadronirsene è costretta ad allontanarsi.
271-270: Roma conquista Rhegium (tenuta da ribelli romani poi giustiziati) completando la sottomissione dell'Italia meridionale.
269-268: guerra vittoriosa contro i Piceni e annessione quasi completa del Piceno.
268-267: vittorie sui Salentini. Presa di Brindisium e prolungamento della via Appia fino a questa città, che diviene un porto strategico.
266: i Romani portano a compimento la sottomissione della penisola italica, dando vita ad un'alleanza romano-latino-italica ad egemonia romana. Vittorie in Umbria sui Sarsinati e sui Salentini.
265: intervento romano in Sicilia a Messana (occupata da mercenari Campani, i Mamertini), in lotta con Syracusae e contemporaneo invio di truppe cartaginesi nell'isola.
264: vittoria romana contro la città di Volsinii Vetus e deportazione dei suoi abitanti. A Roma si svolge il primo combattimento tra gladiatori.
263 (o 210): realizzazione della via Valeria in Sicilia; circa dello stesso periodo la via Clodia (da Roma a Vetulonia).
263: presa di Messana; i cartaginesi si ritirano a Syracusae.
252-220: realizzazione delle vie Aurelia vetus (da Roma a Massilia), Flaminia (da Roma ad Ariminum).
263-241: Prima guerra punica; i cartaginesi alleati con Gerone di Syracusae intendono contrastare una possibile egemonia romana in Sicilia
- 263: prima vittoria romana a Imera e da Messana dove hanno concentrato le truppe, occupano Catania, Enna e Centuripe; Gerone di Syracusae si arrende e si allea con i Romani
- 262-261: presa romana di Agrigentum (dov'era concentrato il grosso delle truppe cartaginesi al comando di Annibale) con quattro legioni, dopo sette mesi d'assedio
- 261-260: preparazione e potenziamento della flotta romana
- 260: vittoria navale di Caio Duilio al largo di Mylae: è la prima vittoria navale della storia di Roma e viene celebrata con una colonna rostrata e non con il tradizionale arco. Sconfitta navale romana a Lipari
- 259: vittorie navali romana in Sardinia e al largo di Tyndaris; sbarco dei Romani in Corsica
- 258: vittorie contro Punici e Sardi
- 256: vittoria della flotta romana al promontorio di Eknomos
- 255: le forze romane sbarcano in Africa: dopo alcune vittorie vi è la sconfitta e l'umiliazione di Attilio Regolo a Bagradas (Africa); vittoria navale romana al largo di Hermarion (Africa), ma quasi l'intera flotta è distrutta da una tempesta (luglio) dopo aver prestato soccorso ai superstiti della sconfitta di Bagras
- 254: i Cartaginesi assediano e riconquistano Agrigentum. Ricostituzione della flotta romana e presa di Panormus
- 253: nuovo disastro navale romano a causa di una tempesta
- 251: le truppe cartaginesi tentano di riconquistare Panormus, ma vengono pesantemente sconfitte
- 250: fallito assedio romano a Lilybaeum
- 249: sconfitta navale romana a Drepanum; conquista romana di Erycos
- 247-245: scorrerie cartaginesi su Panormus; riconquista cartaginese di Erycos
- 244: Brundisium colonia latina
- 242: offensive romane: assedio a Drepanum e Lilybaeum
- 241: vittoria navale decisiva del console Caio Lutazio Catulo alle isole Aegates (10 marzo). Trattato di pace con Cartagine che accetta condizioni estremamente pesanti
- 241: la Sicilia è annessa al territorio romano.
241: distruzione della città di Falerii Veteres.
238-237: conquista della Sardinia e della Corsica, possedimenti cartaginesi, da parte di Roma. I cartaginesi iniziano l'occupazione della Hispania. Rivolte in Sardinia da parte delle popolazioni locali contro i romani (236-231 e 216).
238-236: spedizioni contro i Liguri.
237: deduzione della colonia di Vibo Valentia.
236: respinto un attacco dei Galli ad Ariminum.
233: spedizione contro i Liguri.
230: gli ambasciatori romani inviati in Illyricum per chiedere la sospensione delle attività piratesche in Adriatico, vengono uccisi.
229-228: Prima guerra illirica; operazioni contro i pirati della costa e distruzione della flotta illirica; occupazione di Dyrrachium, Issa, Epidanno, Corcira e Apollonia. Creazione di un principato romano nella zona.
227: creazione delle prime due province: Sicilia e Sardinia-Corsica.
226 - Trattato dell'Ebro fra Roma e Cartagine per la delimitazione del controllo in Hispania dei cartaginesi.
225-222: Guerra gallica contro Galli Boi ed Insubri che discendono la penisola:
- 225: iniziale sconfitta romana e degli alleati Etrusco-Sabini a Chiusi; vittoria romana a Talamone (affiancati da contingenti di Veneti alleati) dei consoli Lucio Attilio Regolo ed Emilio Papo
- 223: vittoria romana del console Caio Flaminio presso il fiume Ollius
- 222: vittoria finale del console Marco Claudio Marcello ad Acerrae e Clastidium. Presa di Mediolanum.
221-219: Seconda guerra illirica.
220: spedizione romana in Alpes (Carniche e Giulie).
219: sottomissione dell'Illyricum da parte di Roma.
219: Truppe cartaginesi, al comando di Annibale, conquistano la città di Saguntum (Hispania), alleata di Roma. Ambasciatori romani si recano a Cartagine dando l'ultimatum.
218: deduzione delle colonie latine di Placentia e di Cremona; durante l'assegnazione delle terre, una rivolta di Galli Boi costringe al ritiro a Mutina i Romani.
I reparti giunti in soccorso vengono attaccati e si rifugiano a Tannetum.
Ulteriori rinforzi ripristineranno l'ordine nella zona.
218-201: Seconda guerra punica:
- 217-218: Gneo Cornelio Scipione contrasta i Cartaginesi in Hispania, sconfigge le truppe al comando di Annone e viene raggiunto dal fratello Publio Cornelio Scipione con i rinforzi
- 218: Annibale passa le Alpes e giunge in Italia. Vittorie dei Cartaginesi e degli alleati Galli del nord Italia (distruzione di Taurasia capitale dei Taurini), al Ticino e al Trebbia; le legioni romane (alcune giunte dalla Sicilia), si attestano ad Ariminum e Arretium in difesa di Roma
- 217: aggirati i Romani, Annibale li sconfigge presso il lago Trasimeno, dove trova la morte il console Caio Flaminio II (aprile). Fallito l'assedio di Spoleto Annibale si porta in Abulia e devasta la Campania; l'esercito romano guidato da Quinto Fabio Massimo per timore di imboscate non muove a battaglia fino al salvataggio di parte delle truppe comandate da Marco Minucio Rufo, cadute in un agguato; sbarrato preventivamente il passo di Lautulae
- 216: l'esercito romano, comandato da Lucio Emilio Paolo II e da Caio Terenzio Marrone, viene sconfitto da Annibale a Cannae (2 agosto); defezione di Capua, e di Sanniti, Apuli e Bruzi
- 215: una spedizione punitiva inviata dai Romani nel territorio dei Galli Boi per costringerli a separarsi da Annibale cade in un'imboscata nella Selva Litana, dove muore il console Lucio Postumio Albino
- 215-214: Annibale stipula un alleanza con Filippo V di Macedonia. I Cartaginesi, portatisi in Campania, sono sconfitti a Nola da Claudio Marcello. Defezione di Syracusae e ribellioni in Sardinia. Fallito assedio cartaginese a Peteleia e Cuma. Nuove vittorie romane a Compulteria e Nola
- 215-214: i Cartaginesi agli ordini di Asdrubale e Magone, pesantemente e ripetutamente sconfitti in Hispania (pressi dell'Ebro e poi Illiturgo, Castulo, Munda); i Romani riconquistano Seguntum (Hispania). Alleanze in Africa dei Romani con Siface (Numidia occidentale) e dei Cartaginesi con Gaia (Numidia Orientale); Siface sconfitto dai Cartaginesi. I Numidi di Gaia in Hispania in appoggio ai Cartaginesi
- 212-211: assedio e presa di Syracusae da parte dei Romani, e conquista di Morgantina; Metaponto, Herakleia e Turi si staccano da Roma e passano con i Cartaginesi. Alleanza romana con gli Etoli
- 212-211: assedio e presa di Capua da parte dei Romani; In Hispania le truppe romane guidate da Cajo Claudio Nerone, riconquistano i territori perduti
- 211: offensiva romana contro le forze puniche accampate nei pressi del fiume Baetis (Hispania). Gneo Scipione viene sconfitto ad Antorgi da Asdrubale Barca; costretto alla ritirata viene ucciso negli scontri successivi. Publio Cornelio Scipione, all'attacco del secondo campo cartaginese presso Urso, viene accerchiato e sconfitto, trovando la morte in combattimento. Le truppe romane superstiti, comandate da Lucio Marcio, si ritirano e fortificano oltre l'Ebro; dapprima attaccati sconfiggono successivamente i Cartaginesi in una ardita controffensiva.
212-205: Prima guerra macedonica . I Romani bloccano l'offensiva del re macedone in Illyricum
- 211: marcia di Annibale verso Roma
- 210: il proconsole Publio Cornelio Scipione (il futuro Africano, figlio omonimo del console caduto ad Antorgi) ottiene nuovi successi in Hispania; vittoria delle truppe romane comandate dal console Marcello a Numistrum
- 209: perdita e riconquista romana di Taranto e della Sicilia; conquista romana di Carthago Nova (Hispania)
- 208: Publio Cornelio Scipione sconfigge Asdrubale Barca a Baecula (o Castulo) (Hispania)
- 208: in uno scontro di pattuglie presso Venusia, muore il console Claudio Marcello
- 207: Asdrubale scende in Italia e arruola truppe tra i Galli e i Liguri. Sconfitto Annibale a Grumentum, il console Claudio Nerone si porta a marce forzate nei pressi di Sena Gallica: attacca e sconfigge magistralmente i Cartaginesi nella strepitosa battaglia del Metauro, dove trova la morte Asdrubale Barca
- 207: vittoria romana a Ilipa (Hispania) contro le truppe di Magone Barca
- 206: nuova pesante sconfitta dei cartaginesi a Baecula (Hispania); occupazione dei territori cartaginesi in Hispania e creazione di due province. Fondazione della colonia di Italica; la Lucania nuovamente sotto controllo romano
- 205: Magone lascia l'Hispania con le truppe cartaginesi e sbarca in Italia; assedio di Genova
- 205: fine della Prima guerra Macedonica e pace di Fenice
- 205: Publio Cornelio Scipione viene eletto console. Preparazione della spedizione in Africa con il concorso di molte popolazioni italiche.
- 204-203: le truppe romane sbarcano in Africa; scontri in Numidia (battaglie dei Campi Magni e di Cirta)
- 203: morte di Magone Barca ferito negli scontri in Insubria; Annibale abbandona l'Italia
- 202: battaglia di Zama (19 ottobre): Publio Cornelio Scipione detto l'Africano, sconfigge Annibale
- 201: stipula della pace fra Roma e Cartagine.
203: inizio della riconquista della Gallia Cisalpina.
- 201: sconfitta romana a Castrum Mutilum.

 

 

 

 

 

 

 

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum

temporum ordo bellorum 

Copyright © 2005-2016. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.