HISTORIA MILITARIS ROMAE    

SCRIPTIO

Nel mondo romano i supporti per la scrittura a mano, si dividevano essenzialmente in due:
supporti per la scrittura con inchiostro e supporti in cera sulla quale incidere le parole.

La scrittura con inchiostro (nero -atramentum- o rosso -cinnabris-) si effettuava su pergamena (ottenuta da pelli conciate), su papiro (ottenuto da una pianta acquatica, e introdotto a Roma nel II secolo a.C.), o su “fogli” di corteccia (di betulla, ontano, larice e abete), rinvenuti ad in gran numero, ad esempio, nel forte romano di Vindolanda (Chesterholm-Inghilterra).
su questi supporti, si scriveva con una penna (calamus-calami) che altro non erano
che canne vegetali appuntite, oppure con pennini di metallo conformati per essere inseriti in bastoncini di legno, formando così delle penne da intingere nell’inchiostro contenuto
nel calamaio (atramentarium).

Pennino di ferro montato su supporto di legno e altri pennini; dal forte
romano di Vindolanda (Chesterholm-Inghilterra).
varivs scriptio01s
varivs scriptio02s
(Cortesia Vindolanda Roman Army Museum - Chesterholm-GB)

Pennini dal forte militare di Oberaden (Germania)
varivs scriptio03s
(Cortesia Westfälisches Römermuseum - Haltern-D)

Canne vegetali vuote all’interno e appuntite a formare delle penne;
dall’Egitto, periodo romano.
varivs scriptio04s
varivs scriptio05s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh-GB)

Calamai di bronzo dal forte militare di Aliso (Haltern-Germania).
varivs scriptio06s
(Cortesia Westfälisches Römermuseum - Haltern-D)

Calamai di bronzo da Aquileia.
varivs scriptio07s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Aquileia-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Doppio calamaio, per inchiostro nero e rosso.
varivs scriptio08s
(Cortesia Mestni Muzej Ljubljana-SLO)

Calamai, in terracotta e bronzo; I-III secolo d.C. da Emona (Ljubljana-Slovenia).
varivs scriptio09s
(Cortesia Narodni Muzej Slovenije - Ljubljana-SLO)

Fogli di legno dal forte romano di Vindolanda (Chesterholm-Inghilterra).
varivs scriptio10s
(Cortesia Vindolanda Roman Army Museum - Chesterholm-GB)

Lettera scritta in greco, su papiro, dal legionario Aurelius Polion, soldato della
Legio II Auditrix, di stanza in Pannonia Inferiore, alla famiglia in Egitto; 
databile agli inizi del III secolo d.C.
varivs scriptio11s
(Cortesia www.zweilawyer.com)

Per la scrittura su cera si utilizzavano delle tavolette di legno (raramente di osso o avorio) cave (tabulae o tabellae), al cui interno era colata della cera mista a fuliggine (per ottenere il colore nero che meglio risalta nella scrittura incisa) che, una volta solidificata, veniva utilizzata per scrivere tramite uno stilus (in metallo o in osso) appuntito nella parte principale;  la parte opposta, a forma di spatola, era usata per cancellare le lettere tracciate per errore.
Per riutilizzare l’intera superfice della tavoletta, si usavano delle grosse spatole di metallo che rasavano la cera, cancellando tutto, e riformavano la superfice piatta (tabula rasa).

Tavolette di legno e stili, dal forte militare di Oberaden (Germania)
varivs scriptio12s
(Cortesia Westfälisches Römermuseum - Haltern-D)

Tavolette di legno dalla base militare di Vindonissa (Brugg-Svizzera).
varivs scriptio13s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Tavolette in osso e avorio, databili al II secolo d.C., da Poetovio (Ptuj-Slovenia).

varivs scriptio49s
(Cortesia Narodni Muzej Slovenije - Ljubljana-SLO)

Stili in metallo da Aquileia.
varivs scriptio14s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Aquileia-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Stili, una spatola e resti di tavolette di legno, dal forte romano di Saalburg (Germania).
varivs scriptio15s
(Cortesia Römerkastell Saalburg-D)

Stili metallici dalla base militare di Vindonissa (Brugg-Svizzera).
varivs scriptio16s
(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)

Stilus dall’Egitto, epoca romana.
varivs scriptio17s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh-GB)

Spatola per tavoletta di cera.
varivs scriptio18s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Aquileia-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Manici di bronzo per spatole di ferro.
varivs scriptio19s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Aquileia-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)

Vista su tre lati di un manico di bronzo per spatola di ferro; il manico è conformato
a busto di Minerva.

varivs scriptio50s

Spatole in ferro.
varivs scriptio48s
(Cortesia Narodni Muzej Slovenije - Ljubljana-SLO)

Le tavolette cerate (nella foto un esemplare dall’Egitto) venivano unite tra di loro, a due o più,
a formare dei libretti; questi, all’occorrenza, erano dotati di fori supplementari dove far
passare un cordoncino, il nodo del quale poteva essere sigillato con cera, all’interno
di un’apposita scatolina o capsula; le capsule in questione spesso sono incise, o con figure a rilievo, o smaltate.
varivs scriptio20s
(Cortesia National Museum of Scotland - Edinburgh-GB)

Capsule in metallo per contenere la cera per sigillare le corde di chiusura
delle tabulae cerate. 
Da Aquileia.
varivs scriptio21s
(Cortesia Museo Archeologico Nazionale di Aquileia-IT.
Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali)


Dalla base militare di Haltern (Germania).
varivs scriptio22s
(Cortesia Westfälisches Römermuseum - Haltern-D)

Dal castrum di Vindolanda (Chesterholm-Inghilterra).
varivs scriptio23s
varivs scriptio24s
(Cortesia Vindolanda Roman Army Museum - Chesterholm-GB)

Capsule dal castrum di Vindobona (Vienna-Austria), databili al I-III secolo d.C.
varivs scriptio25s
(Cortesia Wien Museum Karlsplatz-Römische Ruinen Hoher Markt - Wien-A)

Dal mercato antiquario.
varivs scriptio26s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

In alcuni casi, queste tavolette sono state rinvenute con inciso a puntinatura, sulla parte esterna il nome e reparto di appartenenza del destinatario. Di seguito alcuni di questi reperti (seguiti in alcuni casi dal disegno restitutivo della grafia originale) che, benché di difficile lettura, sono un’interessante ed affascinante testimonianza; dalla base militare di Vindonissa (Brugg-Svizzera)

Dare a Aninius Moderatus, milite della Legio XXI Rapax, centuria di Vindice
(DABIS ANINIO MODERATO MILITI LEG XXI RAPACIS > VINDICIS).
varivs scriptio27s
varivs scriptio28s

Credanus, figlio di Credanus, armiere degli Agilius Credanus
(CREDANO CREDANI AD ARMAM(ENTARIUM) AGILI CREDAN(US)).
varivs scriptio29s
varivs scriptio30s

Publius Terentius Tertullus, signifero della centuria di Severinus, della Legio XI Claudia Pia Fidelis
(P TERENTIO TERTULLO SIGNIF(ERO) SEVE(RI)NI LEG(IONE) XI (CLAUDIA) P(IA) F(IDELE))
e ancora
(PUBLIO / TERENTIO S(I)G(NIFERO) L(EGIONIS) XI C(LAUDIAE) P(IAE) F(IDELIS)).
varivs scriptio31s
varivs scriptio32s

Dare …. alla centuria di Adiutor (?)
DABIIS U…O >ADIU (TO)RIS.
varivs scriptio33s
varivs scriptio34s

Armiere della VXXI
(ARMORU(M) CUS(TODI) VXXI).
varivs scriptio35s
varivs scriptio36s

Caius Maius, milite della legio XIII Gemina, centuria di Statius Nana
(C. MAIO MILIT(I) LEG(IONIS) XIII GEM(INAE) > STATII NANA).
varivs scriptio37s
varivs scriptio38s

Valerius, scutario dell’VIII cohortes
VALERIO SCUTARIO IIX.
varivs scriptio39s
varivs scriptio40s

Per Sesto Calvo, milite della… Legione…
(DABES S(ESTO) CALVO MILITI… LEGIONIS…
varivs scriptio41s

Quintus Septimius Licino, Centurione della Cohors Hispanorum
(Q(UINTO) SEPTIMIO LICINO (CENTURIONI) COH(ORTIS) (H)ISP(ANORUM).
varivs scriptio42s

Per Publio …s… atio Vitali della centuria di Attius Valens
DABIS P(UBLIO) …S…ATIO VITALI (CENTURIA) ATTII VALENTIS N…
varivs scriptio43s

Da Lorus della centuria dei Marsicani a Caius Terentio della centuria dei Marsicani da Lorus
(DABIS LORO) (CENTURIA) MARSICANI. C(AIO) TEREN(TIO) (CENTURIA)
MARSICANI. A LORO SUO.
varivs scriptio44s

Caius Aemilius Lupercus, milite della XI Legione Claudia Pia Fidelis, della centuria di…
C(AIO) AEMILIO LUPERCO MILITI LEG(IONIS) XI C(LAUDIAE) P(IAE) F(IDELIS) (CENTURIA)…
varivs scriptio45s

Da dare a Sornius Secundus della centuria di… o Sornius Firmus della centuria di Proculus 
(probabilmente due fratelli)
SORN(I)O (SEC)UNDO (CENTURIA)… IS AUT SORNIO (F)IRMO (CENTURIA) PROCU(L)I DA-BIS.
varivs scriptio46s

Veranius, milite della Legione XIII da Vasionus
… VERANIO (…?) MILIT(I) L(EGIONIS) XIII. VASIO.
varivs scriptio47s



Copyright © 2005-2018. Estrela s.a.s. - All Rights Reserved.

Usiamo i cookie per migliorare il nostro sito web e la tua esperienza di utilizzo. I cookie necessari per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati. Per saperne di più riguardo ai cookies che utilizziamo e capire come cancellarli, consulta la nostra privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information