HISTORIA MILITARIS ROMAE    

TEGULA ET LATĔRIS (Legio I-VII)

Molte legioni e altri reparti militari in possesso di una o più fornaci nelle proprie basi, usavano marchiare i numerosi mattoni e tegole che vi erano prodotti; questi marchi potevano essere molto semplici, o avere le forme più svariate (tabula ansata, tegula pedalis o in planta pedis, figurate ecc.), con il nome o il simbolo del reparto, accompagnato a volte da semicerchi, impronte o altri segni. I laterizi prodotti nelle fornaci legionarie o ausiliarie, venivano utilizzati anche in residenze di funzionari e governatori imperiali, oltre che per infrastrutture pubbliche.

Mattone della Legio I Adiutrix Pia Fidelis Konstans (LEG I AD PFK).castra tegula legioI VII01b
(Cortesia www.romancoins.info)

Mattone con bollo della Legio I Italica (LEG I ITAL); 
misura del bollo cm 13 x 3,5.
castra tegula legioI VII02s
(Collezione privata)

Mattoni di dimensioni cm 44,5 x 26 x 7 il primo e cm 25 x 24,5 x 5,5 il secondo (con scritta al contrario) con marchio della Legio I Italica (LEGI I ITA e LEG I ITAL).
castra tegula legioI VII26s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

castra tegula legioI VII27s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers - Munich-D)

Frammenti di mattoni pertinenti alla Legio I Martia; il secondo 
e il terzo sono databili al IV secolo d.C.
castra tegula legioI VII03s

(Cortesia Vindonissa Museum - Brugg-CH)
castra tegula legioI VII28scastra tegula legioI VII29s
(Cortesia Römerstadt Augusta Raurica - Augst-CH)

Mattone con bollo della Legio I Minervia (LEGIMIN); misura del reperto cm 18 x 8 x 2,8.
Da Noviomagus Batavodurum (Nijmegen - Olanda).
castra tegula legioI VII36s
(Cortesia Rijksmuseum van Oudheden - Leiden-NL)

Legio I Minervia (LEG I M e LEG I MP(ia)F(idelis)).
castra tegula legioI VII04s
(Cortesia www.romancoins.info)

castra tegula legioI VII05s
(Cortesia www.livius.org)

Piastrella tonda da ipocausto -diametro cm 19, spessore cm 5-, 
databile agli anni 211-221 d.C. Il timbro in rilievo è retrogrado
LEG (io) IM (inervia) AN (toniniana).
castra tegula legioI VII35s
(Cortesia Rijksmuseum van Oudheden - Leiden-NL)

Legio II Adiutrix.
castra tegula legioI VII06s
(Cortesia www.romancoins.info)

Legio II Adiutrix Pia Fidelis (LEG II AD PF), da Aquincum (Budapest - Ungheria).
castra tegula legioI VII31s
(Cortesia Aquincum Museum - Budapest-H)

Legio II Augusta con raffigurati il capricorno e Pégaso, 
simboli del reparto, e al centro un vessillo.
castra tegula legioI VII07s
(Cortesia www.romancoins.info)

Tegola della Legio II Flavia (SECUN).
castra tegula legioI VII25s
(Cortesia Germanisches Nationalmuseum Nürnberg-D)

Tegola della Legio II Italica Pia Fidelis.
castra tegula legioI VII08s
(Cortesia www.romancoins.info)

Bolli (il primo una tegula pedalis) della Legio II Parthica Severiana
(L II PS e L II PS PI), 
databili alla prima metà del III secolo d.C.
castra tegula legioI VII09scastra tegula legioI VII24s
(Cortesia Musei Civici di Albano - Albano Laziale-IT)

Legio III Italica.
castra tegula legioI VII10bcastra tegula legioI VII11s
(Cortesia www.romancoins.info)

Frammenti di tegole in argilla cotta con il bollo della Legio IV Flavia Felix; ad esclusione del reperto in basso a sinistra, che ha il riquadro in negativo iscritto in un riquadro a forma di tabula ansata, gli altri anno il bollo con le lettere dell’iscrizione LEG(ionis) IIII F(laviae) F(elicis) in rilievo racchiuse in riquadri rettangolari. Databili al 106-117 d.C., provengono da (Ulpia Traiana)
Sarmizegetusa (Romania).
castra tegula legioI VII12s
(Muzeul Sarmizegetusa-RO. Dal volume “Traiano-Ai confini dell’Impero”-Casa Editrice Electa)

Altro marchio della Legio IIII Flavia Felix (LEG IIII FF).
castra tegula legioI VII13s
(Muzeul National de Istorie a Transilvaniei - Cluj Napoca-RO.
Dal volume “Traiano-Ai confini dell’Impero”-Casa Editrice Electa)

Mattone bollato della Legio IIII Flavia Felix (LEG IIII FF); 
databile al II-III secolo d.C. il frammento misura cm 21 di larghezza.
castra tegula legioI VII34s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers – Munich-D)

Marchio della Legio IV Macedonica, a forma di zoccolo.
castra tegula legioI VII14s
(Cortesia www.romancoins.info)

Legio V Macedonica (LVM).
castra tegula legioI VII15s
(Cortesia www.romancoins.info)

Bollo della Legio VI Victrix (VICTR) da Novaesium (Neuss - Germania).
castra tegula legioI VII37s
(Cortesia Clemens-Sels-Museum - Neuss-D)

Legio VI Victrix P(ia) F(idelis) Valens.
castra tegula legioI VII16s
(Cortesia www.romancoins.info)

Leg(io) VI V(ictrix) P(ia) F(idelis) - V(alens).
castra tegula legioI VII17s
(Cortesia www.romancoins.info)

Mattone in ceramica rossa, con il marchio “LEG VII CL” (Legio VII Claudia), 
di misura cm 23 x 23 e spessa cm 7,5.
castra tegula legioI VII18s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers – Munich-D)

Mattone della Leg(io) VII Cl(audia).
castra tegula legioI VII19s
(Cortesia www.romancoins.info)

Altri quattro bolli della Legio VII Claudia (LEG VII CLA) su frammenti di mattoni larghi rispettivamente (nella prima foto) cm 13 e 26 e (nella seconda foto) cm 21x21 e 30x23,5.
Databili al II-III secolo d.C.
castra tegula legioI VII33s
castra tegula legioI VII32s
(Cortesia Hermann Historica, International Auctioneers – Munich-D)

Piccolo frammento di mattone con bollo della Legio VII Gemina, posteriore al 74 d.C.
castra tegula legioI VII20s
(Landesmuseum - Mainz-D)

Frammento di laterizio (cm 26 x 20,5) della Legio VII Gemina con bollo “L(egio) VII G(emina) GOR (diana) P(ia) F(elix)” proveniente da Leòn (Spagna) dove la Legione venne stanziata dal 74 d.C.; il mattone rappresentato, è databile, grazie al titolo GOR(diana) al regno dell’imperatore Gordiano III (238-244 d.C.).
castra tegula legioI VII21s
(Museo de Leòn – Leòn-E. Dal volume “Hispania Romana”-Casa Editrice Electa)

Tegola con due bolli sempre riferiti alla Legio VII Gemina
Gordiana Pia Fidelis 
(L VII G GOR PF).
castra tegula legioI VII30s
(Collezione privata)

Laterizio bessalis per la costruzione di un ambiente termale riscaldato, riportante il bollo 
della Legio VII Gemina (LEG(io) VII G(emina) F(elix); misura cm 21 x 21, spessore cm 5.castra tegula legioI VII22s
(Museo de Leòn – Leòn-E. Dal volume “Hispania Romana”-Casa Editrice Electa)

Mattone di cm 28 x 28, della Legio VII Gemina (LEG(io) VII G(emina) PHIL(ippiana) P(ia) F(elix)), databile tra il 244 e il 249 d.C. grazie alla intitolazione PHIL 
indicante i regni di Filippo I e Filippo II.
castra tegula legioI VII23s
(Museo de Leòn – Leòn-E. Dal volume “Hispania Romana”-Casa Editrice Electa)

Copyright © 2005-2020. Estrela Fiere - All Rights Reserved.

Usiamo i cookie per migliorare il nostro sito web e la tua esperienza di utilizzo. I cookie necessari per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati. Per saperne di più riguardo ai cookies che utilizziamo e capire come cancellarli, consulta la nostra privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information